Vai al contenuto

Temperature record in Italia, picchi fino a 43 gradi: ecco quando

Temperature record in Italia, picchi fino a 43 gradi: ecco quando

Temperature record in Italia, picchi fino a 43 gradi: ecco quando – Previsioni meteo, cosa ci aspetta? Abbiamo già cominciato a fare i conti con l’anticiclone africano Scipione, che sta infuocando il nostro Paese. Inutile girarci attorno: è arrivata la prima importante ondata di caldo, con temperature che sfioreranno i 43 gradi. A spiegare la situazione meteorologica Antonio Sanò, fondatore del sito www.iLMeteo.it, che fa sapere che in queste ore l’anticiclone africano Scipione dal deserto del Sahara si è innalzato fin verso il bacino del Mediterraneo. E, come capite bene, interessa anche noi. Almeno fino a giovedì farà caldo. Le masse d’aria bollenti, provenienti dal deserto, entrando nell’area del Mediterraneo si caricheranno anche di umidità per cui oltre al caldo dobbiamo aspettarci la tanto odiosa afa. Non solo: preparatevi perché l’esperto ha parlato anche del sopraggiungere delle fastidiose notti tropicali, in cui la temperatura non scende mai sotto i 20°C.

Leggi anche:  Lutto per la protagonista di “Ballando con le Stelle”: “Fa troppo male non si può accettare”

Leggi anche: La figlia dell’amato cantante italiano si è sposata: matrimonio da sogno

previsioni meteo 727x1024

Temperature record in Italia, picchi fino a 43 gradi: ecco quando

Previsioni meteo, ecco il punto sulle ultime notizie. Con l’anticiclone il tempo sarà in prevalenza soleggiato, qualche nube soltanto al Nordovest, soprattutto domani, martedì 20 giugno 2023. A detta dell’esperto non si potranno escludere i temporali di calore sulle Alpi Occidentali. La data da cerchiare in rosso sul calendario è quella però di mercoledì 21 giugno, giorno del solstizio: i valori massimi delle temperature, in gran parte delle città italiane, schizzeranno in alto all’improvviso. L’anticiclone africano Scipione porterà le temperature intorno ai 33-34°C in Pianura Padana, sulle vallate alpine, in Toscana, Campania, Puglia, Sicilia e Sardegna. Stesso discorso in città come Roma, Firenze, Bolzano, Siracusa, Padova, Mantova e Ferrara; tra mercoledì e giovedì 36°C, 38 invece a Foggia e a Bari. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Ballando, Milly Carlucci fa il grande colpo: è in arrivo la super vip

Leggi anche: Il volto di Canale 5 ha sposato il famoso calciatore: è arrivato il gran giorno

meteo

L’anticiclone africano infuoca l’Italia

Il professor Antonio Sanò ha dichiarato: “Se fino a martedì i valori termici non subiranno grosse variazioni, attestandosi tra i 28 e i 32°C su gran parte delle città italiane, dal primo giorno d’estate (mercoledì 21, giorno del solstizio) i valori massimi schizzeranno in alto all’improvviso. L’anticiclone africano Scipione darà il meglio di sé portando le temperature diurne a superare facilmente i 33-34°C in Pianura Padana, sulle vallate alpine, in Toscana, Campania, Puglia, Sicilia e Sardegna. Basti pensare che città come Roma, Firenze, Bolzano, Siracusa, Padova, Mantova e Ferrara potrebbero raggiungere mercoledì e giovedì i 36°C. Farà ancora più caldo in Sardegna dove nelle zone più meridionali interne non si potrà escludere il raggiungimento della cifra di +43°C! Non male per essere soltanto nella seconda metà di giugno”.

previsioni meteo 2 768x1024

Temperature record in Italia, picchi fino a 43 gradi: i chiarimenti del professor Sanò

Farà ancora più caldo in Sardegna dove nelle zone più meridionali interne si potrebbe raggiungere la cifra di +43°C. E siamo soltanto a metà giugno. Il caldo esagerato dovrebbe durare fino a giovedì, poi secondo quanto asserito dall’esperto avremo temporali violenti dal Nord verso Sud, che aiuteranno le temperature a scendere. Non andremo però sotto i 30°, stando alle previsioni. Insomma ci aspetta un vero e proprio assaggio d’estate. “Questa calura spropositata dovrebbe durare fino a giovedì, poi il passaggio di temporali violenti dal Nord verso Sud farà stemperare un po’ i valori massimi che comunque raramente scenderanno sotto i 30°C. L’estate inizia alla grande!”, ha concluso Sanò.