x

x

Vai al contenuto

Carlo Verdone, scoppia il panico a Milano Centrale: cos’è successo

Carlo Verdone, scoppia il panico a Milano Centrale: cos’è successo

Milano negli ultimi tempi sembra essere invivibile, o per lo meno questa è l’immagine che raccontano i suoi abitanti. La criminalità sembra essere arrivata alle stelle e le soluzioni per risolvere il problema stanno tardando ad arrivare. Diverse anche le testimonianze di molti personaggi Vip, i quali ogni giorno si trovano a vivere spiacevoli situazioni. La stazione Centrale di Milano, ormai, è un luogo pieno di insidie. Lo ha vissuto con i suoi occhi anche Carlo Verdone: l’attore romano, infatti, ha raccontato alla trasmissione A cena da Maria Latella, in onda su Sky TG24, la sua terribile esperienza a Milano. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Claudia Gerini pazza dell’ex marito della famosa showgirl: scoppia l’amore

Leggi anche: Christian De Sica, le splendide nozze in famiglia: i dettagli e gli invitati vip

Leggi anche: Barbara D’Urso devastata per la morte del collega: il dolore della conduttrice

Leggi anche: GF Vip, Pier Silvio chiama Claudia Gerini e lei risponde così

Carlo Verdone, scoppia il panico a Milano Centrale: cos’è successo

La stazione Centrale di Milano, ormai, è un luogo pieno di insidie. Lo ha vissuto con i suoi occhi anche Carlo Verdone: l’attore romano, infatti, ha raccontato alla trasmissione A cena da Maria Latella, in onda su Sky TG24, la sua terribile esperienza a Milano Centrale. L’attore ha raccontato: “Alla stazione di Milano ho preso l’ultimo treno per Roma ed effettivamente io mi sono messo un attimo paura, più paura che a quella di Roma. C’erano due che si stavano massacrando a bottigliate intorno alle 8 di sera, ma poi c’era uno che improvvisamente, biascicando delle parole che non so nemmeno io, si è presentato con il collo di una bottiglia e mi urlava cose in una lingua che non capivo. Ho dovuto correre per le scale e andare velocemente al treno perché questo era mezzo ubriaco e mi correva dietro. Non lo so che sta succedendo, è molto difficile: ogni città ha i problemi suoi”. Un’esperienza che Verdone non dimenticherà facilmente. (Continua a leggere dopo la foto)

Qualche curiosità in più

Carlo Gregorio Verdone, classe 1950, è un attore, regista, sceneggiatore e comico italiano. Dopo essersi diplomato al Liceo classico ginnasio “Torquato Tasso” di Roma, si laureato con 110 e lode in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” con una tesi intitolata Letteratura e cinema muto italiano. Verdone ha iniziato la sua carriera di attore con il cabaret. Il suo debutto alla regia di un lungometraggio è avvenuto con Un sacco bello, del 1980, film dove ha interpretato i personaggi del suo repertorio teatrale e televisivo, prodotto dalla Medusa Distribuzione. Tra i suoi film si ricordano: Bianco, rosso e Verdone (1981), Borotalco (1982), Compagni di scuola (1988), Viaggi di nozze (1995), Grande, grosso e… Verdone (2008), Io, loro e Lara (2010), Posti in piedi in paradiso (2012), Sotto una buona stella (2014), L’abbiamo fatta grossa (2016), Benedetta follia (2018) e Si vive una volta sola (2021). Indimenticabile la sua partecipazione come attore nella Grande Bellezza, film Premio Oscar di Paolo Sorrentino. Per quanto riguarda la sua vita privata, Carlo è il fratello del regista Luca Verdone e di Silvia Verdone, moglie di Christian De Sica. È stato sposato dal 1980 al 1996 con Gianna Scarpelli, dalla quale è legalmente separato, ma non divorziato, e con la quale ha avuto due figli: Giulia (1986) e Paolo (1988).