x

x

Vai al contenuto

Serena Bortone, il messaggio choc sull’addio: gelo in studio

Serena Bortone, il messaggio choc sull’addio: gelo in studio

Serena Bortone dice addio ad “Oggi è un altro giorno”: le sue parole. Ospiti, storie e confronti al servizio di un programma che racconta come il Paese abbia voglia di ritrovare la sua normalità ricominciando dai racconti delle persone celebri, e non solo, per capire e conoscere la realtà di oggi. Erano queste le caratteristiche alla base del programma di Rai 1 condotto da Serena Bortone. Show che non andrà in onda durante la prossima stagione televisifa, il noto contenitore pomeridiano verrà sostituito da nuovi progetti e così la conduttrice ha deciso di dire addio al suo pubblico con un discorso che non è passato inosservato: vediamo nel dettaglio che cosa ha dichiarato Serena Bortone condedandosi dai telespettatori di Oggi è un altro giorno. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Serena Bortone, la famosissima al suo posto in Rai: il nome è pesantissimo

Leggi anche: “Oggi è un altro giorno”, la confessione di Jasmine Carrisi su Romina Power spiazza il pubblico

Leggi anche: “Oggi è un altro giorno”, imbarazzo in studio dopo la rivelazione di Aragozzini su Gino Paoli

Leggi anche: Rai, addio ad Alessandro Greco: chi prende il suo posto

Serena Bortone dice addio ad “Oggi è un altro giorno”: le sue parole

Serena Bortone ha salutato il suo pubblico nell’ultima puntata di Oggi è un altro giorno, su Rai 1. Il programma non è stato confermato nel palinsesto del prossimo anno. Dopo i ringraziamenti a quanti hanno collaborato alla sua trasmissione, cancellata dal palinsesto, ha rivendicato gli ascolti ottenuti. Nella sua lettera di addio a Oggi è un altro giorno, Serena Bortone ha scritto: “Oggi è un altro giorno è stato uno spazio libero, abbiamo portato nelle vostre case migliaia di vite, un pezzetto di ognuna resterà per sempre con me e con voi. Abbiamo illuminato artisti, valorizzato la memoria, presentato la contemporaneità, sostenuto storie di coraggio. Vi abbiamo informato sull’attualità, soprattutto abbiamo vinto la scommessa di portare qui tanta letteratura, la musica classica, la lirica: voi ci avete seguito sempre più numerosi e questo è il mio più grande orgoglio, aver sconfitto il pregiudizio elitario, arrogante e stolto secondo cui voi, il pubblico televisivo, non siete in grado di apprezzare quella che, con un certo razzismo intellettuale, viene chiamata la cultura alta. Il popolo, l’Italia e gli italiani sono molto più avanti di come talvolta li si voglia rappresentare ed è anche per questo che le nostre migliaia di ospiti sono stati diversi tra loro perché il servizio pubblico è pluralismo, inclusione e sostegno alla fragilità. Aver alzato, e di molto, gli ascolti di questa fascia è la conferma ultima che avevamo ragione. Un augurio che è anche un’esortazione: siate liberi e siate autentici a qualsiasi prezzo. Buon vento, we’ll meet again, ci rivedremo ancora”. La giornalista, ora, dovrebbe prendere il posto di Massimo Gramellini, il sabato sera su Rai 3. (Continua a leggere dopo la foto)

Qualche curiosità in più su di lei

Serena Bortone, classe 1970, è una giornalista, autrice televisiva e conduttrice televisiva italiana. Ha iniziato a lavorare nella redazione del programma di Mino Damato Alla ricerca dell’arca nel 1989 per poi proseguire nella squadra di altre trasmissioni televisive: Avanzi e Ultimo minuto format di docufiction. Nel 1994 ha collaborato nel programma di inchiesta Mi manda Lubrano (diventato poi Mi manda Raitre) diventando l’anno seguente inviata per i collegamenti in diretta. Dal 1998 ha iniziato la sua esperienza come giornalista politica: è inviata e autrice per TeleCamere e nel 2006 ne è anche la conduttrice, al fianco di Anna La Rosa. Tra il 2000 e il 2001 ha realizzato dieci documentari per il canale Viaggi di Stream TV. Nel 2007 è tornata alle inchieste di Mi manda Raitre come autrice per poi contribuire all’ideazione del format del programma di seconda serata Tatami. Poi nel 2010 è stata autrice della prima edizione di Agorà. Il 28 giugno 2017 ha preso il posto di Gerardo Greco alla conduzione di Agorà, in onda su Rai 3, restando alla guida del programma fino al 26 giugno 2020. Poi ha debuttato su Rai 1 con una nuova trasmissione, Oggi è un altro giorno. Dalla prossima stagione televisiva potrebbe tornare di nuovo sul terzo canale Rai.