Vai al contenuto

Pasticcini e famiglia a Milanello: la giornata di Camarda dopo l’esordio

Pasticcini e famiglia a Milanello: la giornata di Camarda dopo l’esordio

Francesco Camarda è diventato a 15 anni e 260 giorni il più giovane esordiente di sempre in Serie A. Il giorno dopo la partita il giovanissimo attaccante rossonero si è presentato a Milanello insieme alla famiglia e con tanti pasticcini per festeggiare l’evento. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Bagnaia: “Un sogno, non avevo visto la caduta di Martin”

Leggi anche: Serie A: rimonta Sassuolo con Berardi, cadono Genoa ed Empoli

Francesco Camarda
Francesco Camarda del Milan guarda durante la partita di Serie A TIM tra AC Milan e ACF Fiorentina allo Stadio Giuseppe Meazza il 25 novembre 2023 a Milano, Italia. (Foto di Marco Luzzani/Getty Images)

Oggi, Francesco Camarda ha fatto visita a Milanello prima dell’allenamento dopo il suo esordio in Serie A contro la Fiorentina. Ha portato numerosi vassoi di pasticcini per festeggiare insieme alla squadra, suo padre Manuel, sua madre Federica e persino il cane di famiglia. Il giovanissimo attaccante rossonero è diventato il più giovane esordiente di sempre in Serie A, e questo è accaduto a soli 15 anni, 8 mesi e 15 giorni.

Out in Champions

Camarda si appresterà a tornare agli allenamenti con la squadra Primavera nei primi giorni della prossima settimana, mentre il resto della squadra si prepara per l’importante sfida di Champions contro il Borussia Dortmund.

Le regole europee però non consentono al classe 2008 di essere convocato: è consentito giocare solo a partire dai 16 anni e con un contratto da professionista firmato. Inoltre, sarà assente anche per la partita di Youth League, dal momento che è stato stato espulso nell’ultima partita contro i giovani del Paris Saint Germain.

Le parole di Camarda

Intervenuto su Instagram, Francesco Camarda ha commentato con emozione l’esordio: ” Che dire… è stato qualcosa di unico che non dimenticherò mai. È proprio vero che “DA QUAND’ERO PICCOLINO IO MI INNAMORAI DI TE, IL MIO CUORE CHE BATTEVA NON MI CHIEDERE PERCHÈ!”. Beh oggi il perché lo so! Ho scoperto di avere una seconda casa e la cosa più bella è che sono tutte persone come me! Vi amo, GRAZIE!!!!!”.

Argomenti