Vai al contenuto

Bagnaia: “Un sogno, non avevo visto la caduta di Martin”

Bagnaia: “Un sogno, non avevo visto la caduta di Martin”

Pecco Bagnaia si conferma ancora una volta campione della MotoGP. Il talentuoso pilota italiano ha ottenuto il suo secondo titolo mondiale nella categoria regina, aggiudicandosi la vittoria nell’ultima gara a Valencia. Il circuito spagnolo ha regalato a Bagnaia un’altra occasione di gioia, esattamente un anno dopo la sua vittoria nel 2022. Il pilota della Ducati ha letteralmente dominato la corsa, ma il destino del suo campionato si è deciso già al sesto giro, quando il suo avversario, Jorge Martin, ha commesso un errore e si è escluso dalla competizione. L’uscita di scena del contendente ha conferito a Bagnaia un vantaggio insuperabile in classifica, garantendogli anche la tranquillità necessaria per affrontare la gara senza il peso della pressione per il risultato. Il pilota italiano ha gestito con maestria la sua performance, conquistando la vittoria anche nel Gran Premio di Valencia. (CONTINUA DOPO L’IMMAGINE)

Leggi anche: Roma-Udinese 3-1: tre punti e vista Champions per Mou

Leggi anche: Mazzarri: “Ora non mi lamento più. Napoli più forte”

Bagnaia festeggia il titolo
Pecco Bagnaia al settimo cielo per la vittoria del titolo mondiale (Photo by JOSE JORDAN / AFP) (Photo by JOSE JORDAN/AFP via Getty Images)

Ancora campione, Pecco Bagnaia si gode la vittoria dopo la trionfale gara di Valencia. Intervenuto ai microfoni di Sky Sport il pilota italiano ha commentato con soddisfazione il titolo conquistato: “Ho vinto il Mondiale vincendo anche la gara, l’ho sempre sognato. Sabato con la media siamo finiti in una situazione un po’ difficile, ma oggi sapevamo cosa fare. Cartello Martin out? Non l’avevo visto, giuro. Fino alla fine, pensavo fosse quarto, e pensavo che se fossi caduto allora lui sarebbe salito terzo e avrebbe vinto il Mondiale”.

L’emozione di Bagnaia

Pecco Bagnaia ha dichiarato che non ha dormito molto la scorsa notte, ma ha accettato la situazione. Ha aggiunto che quest’anno si sentiva più tranquillo. Ha anche sottolineato che, nonostante una posizione di punteggio migliore l’anno precedente, si sentiva molto peggio a causa della pressione. Tuttavia, ha notato che oggi era preparato e consapevole che la squadra andava più forte nelle gare domenica.

Argomenti