x

x

Vai al contenuto

“Isola 2023”, Marco Mazzoli sgancia una bomba su Cristina Scuccia: cosa sta succedendo

“Isola 2023”, Marco Mazzoli sgancia una bomba su Cristina Scuccia: cosa sta succedendo

L’Isola dei Famosi 2023 si è conclusa con la vittoria di Marco Mazzoli. Il percorso del noto conduttore radiofonico ha colpito il pubblico da casa che attraverso il televoto gli ha regalato la vittoria. Il naufrago si è aggiudicato il primo posto con il 62% dei voti riuscendo a battere i rivali Luca Vetrone, Andrea Lo Cicero, Pamela Camassa, Alessandra Drusian e Cristina Scuccia. Fresco di trionfo, il conduttore radiofonico ha rilasciato un’intervista a Il Corriere della Sera in cui ha raccontato la sua esperienza nel reality e ha chiarito anche le polemiche nate negli scorsi giorni. Poi, il naufrago dell’Isola 2023 Marco Mazzoli ha parlato anche di Cristina Scuccia, sganciando una vera e propria “bomba” su di lei. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Cristina Scuccia, allarme dopo l’Isola: cos’è successo

Leggi anche: Marco Mazzoli, quanto guadagna il vincitore dell’Isola: cifra da capogiro

Leggi anche: Filippo Bisciglia, durissimo sfogo dopo l’eliminazione di Pamela all’Isola 2023

Leggi anche: Marco Mazzoli vince l’Isola dei Famosi: poi scoppia la bufera, il motivo

“Isola 2023”, Marco Mazzoli sgancia una bomba su Cristina Scuccia: cosa sta succedendo

Si è conclusa lo scorso lunedì, 19 giugno, la 17esima edizione de l’Isola dei Famosi, con la vittoria di Marco Mazzoli. Il naufrago ha rilasciato un’intervista a Il Corriere della Sera, durante la quale si è tolto qualche sassolino dalla scarpa. Quella dell’Isola è stata “un’esperienza straordinaria ma che non rifarei più“, ha confessato l’ideatore e conduttore dello storico programma “Lo Zoo di 105” su Radio 105. A quanto pare, Mazzoli ha partecipato per il suo amico e collega, Paolo Noise: “Mi ci sono ritrovato per errore, l’ho fatto per il mio amico e collega di radio, Paolo Noise, che poi è dovuto rientrare in Italia per un problema di salute. E lui mi ha chiesto di restare. I primi 3 giorni volevo fuggire e le prime 5 settimane ho fatto di tutto per andarmene e farmi cacciare via. Poi alla fine ho ceduto. Non so cosa sia scattato, ma mi sono tolto la tuta da supereroe che indosso in radio, per avere l’immagine di cattivone, ed è vento fuori il vero Marco, orso, timido gentile. E alla fine è andata bene”.

Poi ha parlato anche del rapporto con gli altri naufraghi: “Ho legato tantissimo con Andrea Lo Cicero, siamo diventati fratelli; ha simpatizzato con Alessandro Cecchi Paone e il suo fidanzato Simone: ho costruito un nido d’amore per la loro intimità, alla faccia di chi dice che sono omofobo; ed è nata un’amicizia con Cristina Scuccia: è una persona straordinaria, è uscita dal guscio. Spero di frequentarla. Quanto a Helena Prestes ho provato ad andarle incontro, ma alla fine avevano ragione gli altri naufraghi: è una persona davvero problematica. E ho avuto un litigio acceso con Gian Maria Sainato che ha cercato di far passare me e Paolo come due omofobi”. Le parole su Cristina ovviamente non sono passate inosservate e hanno fatto molto piacere anche ai fan dell’ex suora. (Continua a leggere dopo la foto)

Le polemiche sulla finale

Marco Mazzoli ha voluto far riferimento alla polemica nata durante la finale dell’Isola dei Famosi, quando una frase pronunciata da lui nei confronti di Gian Maria Sainato ha scatenato una pioggia di critiche e accuse di omofobia. Riferendosi al modello, infatti, Marco l’ha definito come una “donna”, generando non solo la dura reazione del giovane, ma di tutto il pubblico. Alla fine, per Mazzoli non sono mancati gli scontri e le critiche all’interno dell’Isola, ma il pubblico è riuscito ad apprezzarlo fino a farlo arrivare alla vittoria: “Perché è venuto fuori il vero Marco, bonaccione, gentile che si commuove e non quello “cattivo” dello “Zoo”. E poi soprattutto per gli ascoltatori del programma radiofonico che mi hanno televotato. Perché non sono semplici ascoltatori, allo “Zoo di Radio 105” siamo una famiglia. Siamo un gruppo di disadattati che ridono e si commuovono insieme”.