x

x

Vai al contenuto

Daniela Shualy, l’ultimo messaggio prima della tragedia

Daniela Shualy, l’ultimo messaggio prima della tragedia

L’annuncio della morte di Daniela Shualy è arrivato a sorpresa ieri, domenica 31 marzo 2024: era la moglie del cantante degli Almamegretta, Raiz. L’artista recentemente è apparso nella fiction “Mare fuori”, nei panni di Don Salvatore Ricci e aveva contribuito alla colonna sonora della serie. La notizia della morte di Daniela Shualy è stata pubblicata sul profilo ufficiale del gruppo e ha sconvolto tutti. La coppia aveva una figlia di 6 anni, Lea, che ora è orfana di madre. L’ultimo messaggio del cantante dedicato alla moglie è commovente. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Tragico incidente in moto, Luca e Monica muoiono in modo atroce

Leggi anche: Era scomparsa da giorni, trovato il suo corpo nel fiume: di chi si tratta

Chi era Daniela Shualy

Daniela Shualy aveva origini italo-ebraiche. Fu proprio grazie a lei che il cantante si convertì all’ebraismo, benché lui stesso avesse antenati ebrei. I nonni di Daniela Shualy, di origini ungheresi, tornarono in Israele dopo per dimenticare gli orrori della guerra e la prigionia nei campi di sterminio. Daniela ha ereditato una casa affacciata sul mare appena fuori Tel Aviv. Lei, Raiz e la figlia, si spostavano spesso da Roma e Tel Aviv. Al momento non si sanno le cause della morte di Daniela Shualy: Raiz non ha dato personalmente informazioni sulla moglie. Sappiamo però che Daniela ha sofferto di una grave malattia, anche se non è detto che sia questa la causa della morte. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Bus si schianta contro la processione di Pasqua: è strage

Leggi anche: Tempesta di sabbia in arrivo sull’Italia: cosa si rischia

La malattia di Daniela Shualy

Nel 2022, Raiz raccontò in un’intervista di avere dedicato la canzone “Make it Work” proprio alla moglie. La donna in quel periodo stava combattendo contro un tumore al seno: “Make it Work è da incoraggiamento per mia moglie e per tutte le persone che stanno affrontando la sua stessa situazione, il brutto male – aveva rivelato il cantante -. Nessuno ha il coraggio di chiamare il cancro con il suo nome: brutto male, come se poi esistesse un bel male. Come il diabete o il raffreddore, è giusto chiamarlo con il suo nome per sapere bene con chi si ha a che fare. È la prima cosa che insegnano ai malati di cancro appena prendono coscienza della malattia”. Qual è stato l’ultimo messaggio di Raiz per la moglie?

Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva