x

x

Vai al contenuto

Andrea Roncato, chi era e cosa fa oggi nella vita

Andrea Roncato, chi era e cosa fa oggi nella vita

L’attore è entrato nel mondo della televisione con Gigi Sammarchi, con cui formava il duo “Gigi e Andrea”. Dopo l’esperienza in coppia con Sammarchi, Andrea Roncato prosegue la propria carriera recitando come solista in varie pellicole di successo come Fantozzi subisce ancora di Neri Parenti nel ruolo di Loris Battacchi. Ha anche recitato in numerosi film e commedie italiane, come ad esempio i Cinepanettoni al fianco di Christian De Sica e Massimo Boldi. Ha preso parte al cast della serie Carabinieri, dal 2002 al 2008, dove ha interpretato Romanò. Per di più ha condotto Domenica In al fianco di Mara Venier. Che fine ha fatto oggi? Le sue parole durante un’intervista a Fanpage. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: “Isola 2023”, Marco Mazzoli sgancia una bomba su Cristina Scuccia: cosa sta succedendo

Leggi anche: È nato un nuovo amore, “Chi” li ha beccati così: “Lui 28 anni e lui 52”

Andrea Roncato, chi era e cosa fa oggi

Andrea Roncato e l’immagine che tutti hanno di lui, ovvero quella del seduttore, tutto sesso, droga e rock’n’roll. Un’immagine di lui che non è mai corrisposta al vero. “Quando venni a Roma frequentavo gente che la usava e l’ho fatto anche io, ma solo due volte. Mi sono alzato una mattina e ho detto: ‘mai più frequento sta gente qua’. Quando andai in televisione dissi di averlo fatto, ma per dare un messaggio ai ragazzi, per dire non fatelo. Ma da quel momento mi hanno dipinto come l’uomo nel tunnel della droga. La gente vuole soldi, sesso, droga e rock’n’roll”, ha spiegato Roncato, che in realtà conduce una vita ben diversa. Cosa fa oggi? (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Cristina Scuccia, allarme dopo l’Isola: cos’è successo

Leggi anche: Michele Bravi non si trattiene su Arisa: “Ora dico una cosa…”

Com’è realmente Andrea Roncato

Andrea Roncato ha fatto uso di droga una volta e si è pentito. Sembrava che fosse un ragazzaccio ma il realtà lui stesso ha spiegato che era tutt’altra persona. “Mi hanno dipinto come Al Pacino in Scarface. Ancora oggi si parla della cocaina, quando l’ho provata solo due volte e nessuno scrive del mio impegno civile. Alla gente questo non interessa” ha dichiarato. Anche oggi si dedica alle cause più nobili. “Sono ambasciatore per la difesa dei bambini disabili nel mondo, mantengo canili, mi do da fare per la fattoria degli ultimi, dove raccogliamo i maiali fisicamente distrutti dagli allevamenti intensivi o i cinghiali che vengono trovati per strada feriti”. (Continua dopo le foto)

Che rapporto aveva Andrea Roncato con Silvio Berlusconi?

L’attore ricorda l’ex premier come un uomo molto disponibile e sempre presente. “Lui era quello che ti permetteva di telefonargli alle 2 di notte per risolvere problemi sui programmi. Ti chiamava anche lui, a tutte le ore, per darti consigli sugli sketch, su quello migliore, su quello da togliere. Era partecipe in prima persona. Se avevi qualcosa che non andava, non dovevi passare per venti uffici. Telefonavi a lui e glielo dicevi”, ha spiegato Roncato a proposito dell’uomo che ammirava, soprattutto dal punto di vista imprenditoriale.