x

x

Vai al contenuto

Sport in lutto, addio al grande campione

Sport in lutto, addio al grande campione

Il mondo del calcio ha dovuto dire addio ad un altro amato campione. L’ex calciatore è stato considerato uno dei giocatori più talentuosi della sua generazione e in Inghilterra è stato definito il Lionel Messi degli anni ’70. A dare l’annuncio della scomparsa dell’icona del QPR è stata la sua famiglia. La leggenda del Queens Park Rangers si è spenta all’età di 75 anni. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Moda in lutto, addio al grande stilista

Leggi anche: Italia in lutto, addio ad una delle più grandi scrittrici di sempre

Leggi anche: Calcio in lutto, il giovanissimo vittima di un incidente stradale

Leggi anche: Lutto nel calcio, se ne va il campione: triste annuncio

È morto Stan Bowles, l’icona del calcio mondiale aveva 75 anni

È morto Stan Bowles, leggenda del Queens Park Rangers, all’età di 75 anni. Considerato uno dei giocatori più talentuosi della sua generazione, Bowles è stato spesso paragonato a Lionel Messi per la sua capacità di cambiare le sorti di una partita con le sue giocate. La sua carriera, costellata da 560 partite nel calcio inglese, di cui cinque con la Nazionale Inglese, è stata caratterizzata da un forte anticonformismo, che lo ha reso una figura leggendaria. Con il trasferimento al Queens Park Rangers nel 1972 che la sua carriera ha preso il volo, segnando 97 gol in 315 presenze in campionato durante le sette stagioni trascorse con il club. Durante la sua permanenza al QPR, Bowles ha quasi condotto la squadra alla vittoria del titolo nella stagione 1975-76, un’impresa che ha contribuito a consolidare la sua fama. Dopo il QPR, ha giocato per il Nottingham Forest di Brian Clough, dove ha vinto la Supercoppa Europea, anche se la sua esperienza è stata segnata da tensioni con l’allenatore

“Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva”