x

x

Vai al contenuto

Lutto nel calcio, se ne va il campione: triste annuncio

Lutto nel calcio, se ne va il campione: triste annuncio

Il mondo del calcio colpito da un terribile lutto. Il campione se n’è andato all’età di 63 anni a causa di un arresto cardiaco. Una morte improvvisa che ha lasciato tutti di stucco. Nessuno se lo sarebbe mai aspettato. La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile. Da calciatore è stato un grande professionista, ma anche come uomo era stimato da tutti. (Continua…)

Leggi anche: Italia in lutto, addio ad un grande politico

Leggi anche: Sport italiano in lutto, la campionessa trovata morta in casa

Lutto nel mondo del calcio

Terribile lutto nel mondo del calcio: il campione è scomparso all’età di 63 anni. La causa del decesso sarebbe arresto cardiaco. È stata una morte improvvisa, che ha lasciato tutti senza parole. Oggi piange anche il calcio italiano ed in particolare i tifosi dell’Inter. Il campione scomparso è stato un perno dell’Internazionale negli anni Novanta. Se ne va un grande professionista, oltre che un calciatore dall’elevato tasso tecnico. (Continua…)

Leggi anche: Cinema in lutto, l’amato attore trovato morto dalla compagna

Leggi anche: Televisione in lutto, morto il figlio della star del noto programma

Andreas Brehme morto

È morto all’età di 63 anni Andreas Brehme. L’ex calciatore sarebbe stato colpito da un arresto cardiaco. L’annuncio della sua scomparsa ha provocato un profondo senso di tristezza, oltre che di angoscia. Con lui se ne va un pezzo di storia del calcio, anche italiano. Brehme, infatti, ha militato nell’Inter dei record. Il lutto, dunque, colpisce anche i tifosi nerazzurri, che ricorderanno sempre l’ex calciatore tedesco. La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile. Sarà difficile sostituirlo come uomo e professionista. (Continua…)

Chi era

Andreas Brehme è stato un calciatore di ruolo difensore o centrocampista. Con la nazionale tedesca si è laureato campione del mondo ai Mondiali disputati in Italia nel 1990, ma anche vicecampione del mondo nel 1986 e vicecampione d’Europa nel 1992. È ritenuto uno dei terzini più forti della sua generazione. Ha raggiunto il successo militando tra le fila del Bayern Monaco, con il quale ha conquistato un campionato tedesco e una Supercoppa di Germania. Ha giocato anche in Italia, all’Inter, vincendo uno scudetto, una Supercoppa italiana e una Coppa UEFA. Ha chiuso la carriera nel Kaiserslautern, squadra che l’aveva lanciato. Nell’anno del Mondiale vinto dalla nazionale tedesco, Brehme si è classificato 3º nella corsa al Pallone d’oro. Dopo il ritiro ha intrapreso la carriera da allenatore, guidando il Kaiserslautern, l’Unterhaching ed è stato anche vice di Giovanni Trapattoni allo Stoccarda.