Vai al contenuto

Italia in lutto, addio ad un grande politico

Italia in lutto, addio ad un grande politico

Lutto nel mondo della politica e del giornalismo italiano. Se n’è andato un grande esponente, che ha marchiato la scena dall’inizio degli anni Ottanta fino alla fine degli anni Novanta. Molti italiani se lo ricorderanno ed è per questo che oggi tutti piangono la sua scomparsa. Lascia un vuoto davvero incolmabile. (Continua…)

Leggi anche: Cinema in lutto, l’amato attore trovato morto dalla compagna

Leggi anche: Sport italiano in lutto, la campionessa trovata morta in casa

ugo intini 768x1024

Lutto nel mondo della politica e del giornalismo

Il mondo della politica e del giornalismo colpiti da un grave lutto. È morto una delle personalità più influenti negli anni ottanta e novanta. È morto oggi, martedì 13 febbraio 2024, all’età di 82 anni. La sua scomparsa lascia un enorme vuoto nel panorama politico e giornalistico italiano. Ha dato un enorme contributo alla politica del paese, ma anche alla cultura e al dibattito pubblico. Nessuno si dimenticherà di lui. Il suo ricordo resterà per sempre impresso nella memoria di tutti coloro che l’hanno apprezzato in vita. (Continua…)

Leggi anche: Televisione in lutto, morto il figlio della star del noto programma

Leggi anche: Musica in lutto: morta in seguito ad un terribile incendio

simbolo lutto

Ugo Intini morto

È morto Ugo Intini, ex politico e giornalista nato a Milano il 30 giugno 1941. È deceduto oggi 13 febbraio 2024 all’età di 82 anni. È stato una figura di spicco della politica e del giornalismo italiano. Oggi molti piangono la sua scomparsa. La sua morte lascia un vuoto incolmabile. Nell’ambiente politico e giornalistico era apprezzato sia come uomo che come professionista. È stato per anni fedele collaboratore di Bettino Craxi. (Continua…)

lutto 2 683x1024

Chi era

Ugo Intini è noto in particolare per il suo lungo impegno nel Partito Socialista Italiano (PSI). Nel corso della sua carriera è stato un fedele collaboratore di Bettino Craxi. Intini, però, si è distinto anche nel mondo del giornalismo, ricoprendo il ruolo di direttore del quotidiano del PSI, “Avanti!”, dal 1981 al 1987.La sua carriera politica è densa di incarichi e riconoscimenti: è stato membro della Camera dei Deputati per diverse legislature, ha servito il suo paese sia come sottosegretario agli Affari Esteri nel governo Amato II (2000-2001) che come viceministro agli Affari Esteri nel governo Prodi II (2006-2008), ha inoltre contribuito alla fondazione di nuove formazioni politiche, come il Partito Socialista (PS) nel 1996, e i Socialisti Democratici Italiani (SDI) nel 1998.