x

x

Vai al contenuto

Schianto violentissimo, una tragedia: ci sono morti e feriti

Schianto violentissimo, una tragedia: ci sono morti e feriti

Un incidente stradale è un evento dannoso che si verifica quando un veicolo su strada si scontra con altri veicoli, pedoni, animali, detriti stradali o altri ostacoli in movimento o fermi, come un albero, un palo o un edificio. Gli incidenti stradali spesso provocano lesioni, invalidità, morte e danni alla proprietà, nonché costi finanziari e responsabilità civili o penali sia per la società che per le persone coinvolte. Il trasporto su strada è la situazione più pericolosa che le persone affrontano quotidianamente. Un incidente dal bilancio drammatico, quello andato in scena in queste ore nel territorio comunale di Mottola, in provincia di Taranto. Vediamo nel dettaglio cos’è accaduto. (Continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Incidente in Ferrari, individuata la seconda vittima: di chi si tratta

Leggi anche: Il noto Dj morto nella Ferrari in fiamme nell’incidente in autostrada: aveva 40 anni

Leggi anche: Tragico incidente in moto, Giuseppe muore a soli 28 anni

Leggi anche: Incidente durante le riprese della serie Tv Rai: attori e troupe cadono nel fiume

Incidente Taranto, auto contro un muro: morta una 17enne

Un incidente dal bilancio drammatico, come riportato da The social post, si è verificato nel territorio comunale di Mottola, in provincia di Taranto. Il dramma si è consumato nella notte tra il 3 e il 4 Aprile 2024 sulla strada provinciale 25: per motivi ancora da accertare, un’auto si è improvvisamente schiantata contro un muro, dopo che la conducente aveva perso il controllo uscendo di strada. Nell’impatto, molto violento, una ragazza di 17 anni è morta e le sue quattro amiche a bordo sono rimaste ferite. L’allarme è partito intorno alle 2 del mattino, quando una chiamata di emergenza ha segnalato l’incidente stradale. Sul posto sono intervenuti in poco tempo i soccorsi medici del 118 oltre a Vigili del Fuoco e Forze dell’Ordine.

“Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva”