Vai al contenuto

Sarri e Lotito a confronto: visioni differenti sul mercato

Sarri e Lotito a confronto: visioni differenti sul mercato

Maurizio Sarri non è soddisfatto nell’operato della Lazio in queste settimane di mercato. Diverse uscite di Lotito nelle interviste hanno inasprito il rapporto e si è reso necessario un confronto per pianificare senza contrasti le prossime manovre di mercato. I dettagli.

Leggi anche: Lazio senza Milinkovic? Sarri punta Zielinski e Ricci

Leggi anche: 4 turni a Mourinho: l’UEFA conferma la squalifica

Incontro tra Sarri e Lotito

Nella giornata di oggi Maurizio Sarri e Claudio si sono incontrati per chiarire alcuni aspetti. Il meeting è avvenuto intorno alle 21 a Formello ed è servito per approfondire le strategie di mercato da portare avanti di comune accordo. Il mister non ha apprezzato l’autonomia d’azione di Lotito nel sondare i giocatori, senza chiedergli consenso. Per questo motivo il presidente biancoceleste negli ultimi giorni ha rilasciato due dichiarazioni al vetriolo. La prima riguardava la possibilità per la Lazio di acquistare alcuni giocatori prima del Milan (il riferimento è soprattutto a Reijnders), salvo poi rinunciarvi per il blocco dell’allenatore. La secondo invece ha chiamato in causa Ricci e Zielinski, sottolineando l’ossessione di Sarri per questi due giocatori. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Milinkovic-Savic in campo a San Siro contro il Milan
Milinkovic-Savic ha portato un tesoretto per il mercato estivo laziale (Photo by Marco Canoniero/LightRocket via Getty Images)

Gli obiettivi di mercato della Lazio

Sarri ha dunque rifiutato in toto i tre profili proposti dal club, ovvero Kamada, Sow e Zacharjan. Le trattative era praticamente chiuse, ma il dietrofront del mister ha fatto saltare tutto. Zielinski e Ricci sono i giocatori richiesti, però il costo non è alla portata della Lazio. Lotito ha anche aggiunto nel colloquio che Zielinski sta rinnovando con il Napoli e non vuole indossare la maglia biancoceleste. No secco anche per Berardi, troppi i 30 milioni di euro richiesti dal Sassuolo. Quantomeno l’incontro ha riappacificato gli animi e ha portato a trovare una strategia comune, oltre che ad evitare figuracce mediatiche.

Leggi anche: Juventus esclusa per un anno dalle coppe: 20 mln di multa dalla UEFA

Argomenti