Vai al contenuto

Sanremo, il commento pungente di Pippo Baudo su Amadeus

Sanremo, il commento pungente di Pippo Baudo su Amadeus

Ieri, mercoledì 3 gennaio 2024, è andata in onda una puntata speciale di RischiatuttoIl programma, condotto da Carlo Conti, ha festeggiato i primi 70 anni della Rai: il 3 gennaio del 1954 andavano in onda i primi programmi televisivi in Italia e per l’occasione l’azienda pubblica ha dedicato una serata storica con dei concorrenti speciali. Hanno partecipato alla puntata di ieri Mara Venier in coppia con Alberto Matano, Luca Argentero e Loretta GoggiPiero Chiambretti e Nino Frassica. Come ospite speciale, è intervenuto in video chiamata anche Pippo Baudo, il quale ricordando Sanremo, ha fatto una battuta su Amadeus. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Belen e Luna Marì, il gesto choc di lei scatena la polemica: cos’è successo

Leggi anche: Chiara Ferragni “è da galera”, la polemica della famosissima sul caso Balocco

conti 683x1024

Rischiatutto, il ricordo della Rai degli ospiti speciali

Prima del gioco vero e proprio, i concorrenti hanno ricordato la prima volta che hanno visto la televisione.“Il mio primo ricordo è proprio Rischiatutto, con il primo televisore in bianco e nero comprato a rate – ha fatto sapere la Venier -. Venivano tutti i ferrovieri a casa per vedere la televisione che all’epoca riuniva le famiglie. Un periodo meraviglioso per me”. Per Alberto Matano, il primo ricordo è quello di Heidi, il cartone animato. “Il mio ricordo in particolare è il Musichiere, io ero nel lettone di mamma e papà e vedevo la televisione – le parole di Loretta Goggi -. Una sensazione bellissima nel ricordare quegli anni splendidi della mia vita, avevo 4 anni“. Luca Argentero invece ricorda Scommettiamo che di Fabrizio Frizzi. “Io tutte le sere andavo a nuoto a Reggio Calabria per vedere la televisione. La televisione era in bianco e nero ma io amavo i gialli”, ha detto Nino Frassica. Poi è intervenuto Pippo Baudo. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: “L’Isola dei Famosi”, addio a Ilary Blasi: chi prende il suo posto

Leggi anche: Aurora Ramazzotti, la vacanza diventa un incubo: “Cesare sta male”

baudo 683x1024

Il ricordo di Pippo Baudo

Pochi minuti dopo l’inizio della trasmissione ecco che Baudo si è collegato in videochiamata e Carlo Conti gli ha chiesto i suoi primi ricordi legati alla televisione. “Era il 1954, però la televisione a Catania arrivò un anno dopo. Poi papà, per festeggiare l’arrivo della televisione, comprò finalmente il televisore. Era il 1958, quando Modugno vinse Sanremo con Volare”, ha ricordato Baudo con il sorriso stampato sul volto. Poi Baudo ha raccontato la sua gavetta. “Devo dirti la verità, io ho sofferto pochissimo sono arrivato a Roma, in via Teulada, mi aspettavo Hollywood invece ho visto uno stabilimento con un cancello di ferro”. Il famoso conduttore ha fatto il primo provino con Falco e Procacci “ed è arrivato il primo programma, che si chiamava Primo Piano”, ha rivelato. Poi il discorso si è spostato su Sanremo. (Continua dopo le foto)

amadeus sanremo 683x1024

“Rischiatutto”, la battuta di Pippo Baudo su Amadeus

Carlo Conti ha poi chiesto al conduttore quale fosse il suo programma preferito, tra quelli che ha presentato. “Il più grande amore è Sanremo”, ha risposto Baudo senza alcuna esitazione. Pippo Baudo condusse ben 13 Festival, il primo nel 1968 e l’ultimo nel 2008. Amadeus, attuale conduttore del Festival, quest’anno condurrà la quinta edizione. Ed ecco la battura di Baudo sul collega. “Ne ho fatti 13 (di Sanremo). Digli ad Amadeus ‘Aivoglia a camminare tu'”.