Vai al contenuto

Paola Perego ricoverata in ospedale: come sta la conduttrice Rai

Paola Perego ricoverata in ospedale: come sta la conduttrice Rai

Momenti di paura per Paola Perego. La conduttrice tv ha annunciato tramite un post social di essere stata sottoposta ad un’operazione di nefrectomia parziale per una neosplasia. La presentatrice di Citofonare Rai2 ha ringraziato i medici che si sono presi cura di lei e ha invitato tutti a fare prevenzione. Tantissimi i messaggi di affetto e di supporto da parte di fan e amici.

Leggi anche: Il famoso attore ricoverato in ospedale dopo il morso di un bruco velenoso

Leggi anche: Cinema in lutto, l’amato attore trovato morto dalla compagna

paola perego

Paola Perego ricoverata in ospedale

Ringrazio il professor Gallucci e la sua equipe che oggi mi ha sottoposto a nefrectomia parziale per una neoplasia. È importante fare sempre molta prevenzione, può salvare la vita“. Questo il messaggio condiviso da Paola Perego qualche ora fa che annunciava di essersi sottoposta all’asportazione di una parte del rene. Con una foto del scattata nella camera dell’ospedale la conduttrice ha messo in allarme i fan che hanno subito lasciato un commento. Ma non solo, tantissimi i colleghi e amici vip hanno pubblicato messaggi d’affetto e di supporto. Da Mara Vevier alla collega e amica Simona Ventura, da Salvo Sottile, ad Adriana Volpe, ma anche Alberto Matano, Antonella Clerici, Ezio Greggio, Beppe Convertini, Elisabetta Gregoraci, Sandra Milo, Rita Dalla Chiesa e tantissimi alti. Accanto a Paola il marito, dell’agente dei vip Lucio Presta.

La foto postata dall’ospedale ed il tipo di intervento lasciano intuire che la conduttività sia ancora ricoverata per affrontare una parte della sau convalescenza. (continua dopo la foto)

Leggi anche: “Affari Tuoi”, Elisa vince dopo 29 puntate ed è polemica del pubblico

Cos’è la nefrectomia parziale

Con il termine “nefrectomia parziale“, in ambito medico, si riferisce a un intervento chirurgico che implica la rimozione di una porzione del rene con l’obiettivo di preservare la parte sana dell’organo, garantendo che rimanga priva di lesioni o masse patologiche. Solitamente, tale procedura diventa necessaria a seguito della presenza di una neoplasia, come è accaduto nel caso di Paola Perego, che resterà ancora qualche giorno in ospedale prima di far ritorno a casa, dove inizierà il percorso verso la guarigione definitiva