Vai al contenuto

Nuova tragedia in Italia dopo Brandizzo: ucciso da un treno

Nuova tragedia in Italia dopo Brandizzo: ucciso da un treno

Dopo la tragedia ferroviaria di Brandizzo, che ha letteralmente sconvolto l’intero paese, c’è stato un nuovo e terribile incidente. Un operaio di circa 51 anni è stato investito e ucciso da un treno. L’incidente ferroviario sarebbe avvenuto poco dopo la mezzanotte. Dopo Brandizzo, il paese piomba nuovamente nello sconforto. (Continua…)

Leggi anche: Auto finisce fuori strada e rimane in bilico sul burrone: feriti gravi

Leggi anche: Terribile incidente in montagna: donna precipita dalla seggiovia

operaio investito 768x1024

Operaio investito dal treno

Un operaio di 51 anni è stato investito e ucciso da un treno. L’incidente sarebbe avvenuto poco dopo la mezzanotte. L’operaio stava lavorando all’interno di un cantiere in stazione per una ditta esterna che stava occupando della manutenzione. L’uomo è stato investito da un treno Italo. Probabilmente l’operaio non ha visto arrivare il treno a causa della nebbia molto fitta. Sul posto sono intervenuti immediatamente le forze dell’ordine, i vigili del fuoco e ovviamente i soccorsi. Per l’uomo, però, non c’è stato nulla da fare. (Continua…)

Leggi anche: Incendio devastante, adesso si teme il peggio: il sospetto choc

Leggi anche: Tragedia in montagna, trovato il corpo di una ragazza: di chi si tratta

stazione di chiari 768x1024

Dove è successo

L’incidente ferroviario è avvenuto presso la stazione di Chiari, in provincia di Brescia. L’operaio 51enne stava lavorando alla manutenzione della linea Milano-Venezia ed è stato investito dal treno Italo Napoli-Bergamo. Nella stessa stazione, il 22 gennaio 2023, è morto un giovane di 15 anni, Elion Shala, investito da un Eurocity. Dopo la tragedia di Brandizzo, il paese piomba nello sconforto per un nuovo incidente ferroviario. L’Italia piange un’altra vittima. (Continua…)

ambulanza 1 1 683x1024

Chi è l’operaio morto

L’operaio investito da un treno alla stazione di Chiari si chiama Joao Rolando Lima Martins, è di nazionalità portoghese e come abbiamo detto ha 51 anni. È dipendente della società Rebaioli, con sede a Darfo Boario Terme, ditta esterna a Rfi. Stava eseguendo dei lavori ad un traliccio dell’alta tensione. La Procura di Brescia ha aperto un’inchiesta e attende le relazioni per ricostruire nel dettaglio l’accaduto. Il vicepremier e ministro delle infrastrutture Matteo Salvini esprime vicinanza alla famiglia e ai colleghi dell’operaio ucciso dal treno.