Vai al contenuto

Molesta due bambine al mare, le mamme si fanno giustizia da sole: cosa gli hanno fatto

Molesta due bambine al mare, le mamme si fanno giustizia da sole: cosa gli hanno fatto

Shock a Misano Adriatico, vicino a Rimini, dove un uomo di 47 anni è stato arrestato con l’accusa di aver molestato due ragazzine di 10 e 11 anni. I genitori delle due minorenni hanno affrontato l’uomo e chiamato le forze dell’ordine, scatenando momenti di tensione e indignazione sulla spiaggia. Ecco cosa è successo.

Leggi anche: Allarme per il volo Ryanair, paura tra i passeggeri: poi l’assurda scoperta

Leggi anche: Eva Henger, gravissimo lutto per lei: la famiglia devastata dal dolore

violenza 640x1024

Rimini, molesta due bambine con la figlia in braccio

Il 47enne, in vacanza con la famiglia, è stato accusato di aver molestato due ragazzine in momenti separati ma ravvicinati sulla spiaggia di Misano Adriatico a Rimini. Il primo episodio ha coinvolto un’undicenne che, in lacrime, è corsa dalla madre e dalle amiche, raccontando che l’uomo, con una bimba piccola in braccio, le avrebbe fatto un complimento inappropriato e poi avrebbe compiuto atti di molestia. Pochi minuti dopo, è emerso un altro caso simile, coinvolgendo una ragazzina di 10 anni. L’allarme è stato immediato e i genitori delle vittime hanno affrontato l’uomo, cercando di imporre la “giustizia fai-da-te” prima dell’intervento delle forze dell’ordine. Ecco infatti che gli attimi precedenti all’arrivo dei carabinieri sono stati di tensione, con un classico tentativo di “linciaggio” da parte di alcuni genitori.

Leggi anche: Vanessa Incontrada non si nasconde più: beccata così con la sua nuova fiamma in pubblico

Leggi anche: Martina Colombari parla del figlio: lo sfogo a “Mamma dilettante”

violenza 640x1024

Le vittime hanno denunciato

Dopo l’arresto dell’uomo, le due ragazzine sono state ascoltate in caserma con il supporto di una psicologa infantile. Le vittime hanno confermato i fatti, gettando luce sulle molestie subite e cercando di ottenere giustizia per quanto accaduto. L’incidente ha sollevato l’importante questione della sicurezza dei minori nelle località balneari e ha scatenato l’indignazione di molti genitori e cittadini. Per il 47enne, in vacanza con la famiglia, è scattato l’arresto per violenza sessuale e nelle prossime ore ci sarà la convalida.