Vai al contenuto

Michele Misseri esce di galera e torna ad Avetrana, poi il dramma dei vicini

Michele Misseri esce di galera e torna ad Avetrana, poi il dramma dei vicini

Tra poche settimane, Michele Misseri sarà un uomo libero. L’uomo è in carcere dal 2017, accusato di soppressione di cadavere e inquinamento delle prove nel processo per l’omicidio della nipote Sarah Scazzi, uccisa il 26 agosto 2010 ad Avetrana, in provincia di Taranto. La ragazza è stata assassinata da Sabrina Misseri e Cosima Serrano, rispettivamente cugina e zia della vittima. Le due donne dovranno stare in carcere a vita per il crimine commesso. Misseri invece tra poco tornerà in Puglia. Cosa dicono i vicini che ricordano bene il tremendo delitto? (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Caryl Menghetti e le 10 coltellate al marito: emerge un particolare agghiacciante

Leggi anche: Anna muore a soli 20 anni per un tiramisù: i due titolari a processo

misseri scarcerazione 683x1024

Michele Misseri fuori dal carcere tornerà ad Avetrana, il timore dei vicini

Lo zio di Sarah Scazzi uscirà dal carcere il mese prossimo, quattrocento giorni prima del previsto. Questo perché tra i giorni di liberazione anticipata, per buona condotta, e quelli previsti dal decreto svuota-carceri, Misseri ha ridotto drasticamente la sua permanenza in carcere, accorciando i tempi del fine pena. Cosa sta succedendo ad Avetrana? In paese già si parla del ritorno dell’uomo legato all’omicidio che ha stravolto per sempre le vite degli abitanti del luogo. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Tragedia a scuola, spari contro i ragazzi: diversi morti

Leggi anche: Kate Middleton, cosa fa la madre Carole mentre è ricoverata

misseri 683x1024

Pare che il ritorno di Michele Misseri sia come un tuffo nell’orrore del passato. “Abbiamo paura”, ha ammesso qualcuno che ricorda bene le troupe televisive e i giornalisti ovunque che per anni hanno parlato dell’omicidio della 15enne. Il timore, è quello di rivivere quei giorni di angoscia e di attenzione mediatica fuori dalla norma. Alcuni in realtà pensano che Michele Misseri non riesca a tornare in quella casa. “Come fa? Troppo difficile per chiunque”, ha detto qualcuno. Sarà difficile per lui ricominciare proprio da lì. Intanto il suo legale, Luca La Tanza, ha rivelato alcuni dettagli a proposito delle intenzioni di Misseri non appena sarà scarcerato. (Continua dopo le foto)

misseri 2 683x1024

Cosa ha rivelato l’avvocato di Michele Misseri

La conferma della scarcerazione imminente di Michele Misseri arriva dal suo legale Luca La Tanza, che lo descrive come “sereno e tranquillo”. L’avvocato ha spiegato che Michele cercherà di stare lontano dai giornalisti, almeno per un po’. “Michele vuole godersi almeno un paio di giorni in completa serenità non appena sarà scarcerato. E vorrebbe evitare interviste e comparse. Poi, sicuramente, tornerà a parlare. Sa che deve uscire e so che andrà a casa sua, ad Avetrana. Cercherà di tornare a una vita normale, una cosa complicata dopo sette anni di carcere. Andrà a vedere lo stato dei suoi terreni e so che ci sono persone disposte a fargli fare qualche lavoretto nei campi”. Lo zio di Sarah quindi vorrebbe tornare nelle sue terre e iniziare un’attività lavorativa che possa tenerlo occupato. Riuscirà a voltare pagina?