x

x

Vai al contenuto

Meteo, maltempo in Italia: c’è una vittima

Meteo, maltempo in Italia: c’è una vittima

Da Nord a Sud, il maltempo sta creando non pochi disagi in Italia. Le forti piogge hanno causato gravi danni alla viabilità nel weekend: strade interrotte da frane e alberi caduti, fiumi che straripano e danni di ogni genere stanno mettendo in difficoltà i cittadini e i soccorritori. I disagi maggiori si sono verificati in Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta. Questa ondata di maltempo ha fatto la sua prima vittima. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Meteo, Giuliacci durissimo: cosa ci aspetta ora

Leggi anche: Incidente choc in Italia, in 7 a bordo di una 500 si schiantano a 90 all’ora

Maltempo, gravi danni in Liguria e Piemonte

In Italia, il versante ovest è quello più colpito. Sono molti i disagi che ha dovuto affrontare la Liguria: a Genova la pioggia è caduta per tutta la notte tra sabato e domenica causando smottamenti, allagamenti con alcune strade invase da acqua e fango. Le frane hanno isolato centinaia di persone a Molini di Triora nell’entroterra di Imperia e a Lavinia Alta. A Sanremo una frana ha isolato una ventina di abitazioni lungo la strada Cascine Lunaire nella parte alta della Valle Armea. Anche in Piemonte la situazione è complessa. Sono tantissime le strade che sono state chiuse in via precauzionale per il rischio valanghe. Le frane e gli alberi caduto hanno interrotto la viabilità sulla provinciale 32 che da Viù porta a Usseglio, nelle valli di Lanzo. In provincia di Alessandria sono stati chiusi il ponte sull’Erro, le provinciali 61 e 63 per l’esondazione del rio Granetta, il ponte Oltre Orba a Capriata d’Orba e i guadi sui torrenti Erro e Lemme. Forti nevicate e valanghe hanno bloccato paesi sia in Piemonte che in Valle D’Aosta. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Choc sull’aereo, i piloti si addormentano: terrore per 150 passeggeri

Leggi anche: Tragico incidente sull’A28: il bilancio è gravissimo

Disagi non solo sul versante ovest

Le abbondanti precipitazioni hanno interessato tutto il Nord Italia. Prorogato l’allerta gialla a Milano, dove è entrata in funzione la vasca di contenimento del Seveso al Parco Nord. Weekend difficile anche per la città di Venezia: il Mose fortunatamente ha evitato danni maggiori. Il risultato è che si è bagnata soltanto Piazza San Marco, uno dei punti più bassi. Per la giornata di oggi è allerta arancione in Emilia-Romagna sul versante appenninico per rischio frane. Le forti piogge sono cadute anche a Roma: in zona Trastevere, è crollato un muro di tufo lungo circa 25 metri e un albero è caduto nel giardino di una scuola del centro. Raffiche fino a 80 kmh a Bari dove quattro voli sono stati deviati a Brindisi e Pescara, fa sapere Leggo. (Continua dopo le foto)

Maltempo in Italia, situazione critica a Nord-Ovest: morto uno scialpinista

Una valanga ha investito quattro persone che si trovavano in montagna in località Ubaghetta a Monesi, frazione del comune di Triora nell’entroterra di Imperia. Di questi quattro, due donne sono rimaste ferite anche se non sono in pericolo di vita, uno è rimasto illeso. L’ultimo, un uomo di 44 anni, purtroppo non ce l’ha fatta. È intervenuto l’elisoccorso che lo ha portato all’ospedale di Pietra Ligure, dove è arrivato già morto. Un altro gruppo di scialpinisti è ancora disperso. Il gruppo era partito ieri da Zermatt, ai piedi del versante svizzero del Cervino, e si troverebbe nella zona della Tete Blanche.