x

x

Vai al contenuto

Incidente choc in Italia, in 7 a bordo di una 500 si schiantano a 90 all’ora

Incidente choc in Italia, in 7 a bordo di una 500 si schiantano a 90 all’ora

Un tragico incidente è avvenuto la scorsa notte sulle nostre strade. In 7 a bordo di un’auto, precisamente una Fiat 500, che si è schiantata contro un guardrail andando completamente distrutta. Sei donne ed un uomo, tutti portati in ospedale in gravi condizioni. Sul posto immediato l’intervento dei vigili del fuoco e dei sanitari.

Leggi anche: Tragico incidente sull’A28: il bilancio è gravissimo

Leggi anche: Crolla muro in Italia, auto sotto le macerie: la situazione

Incidente choc in Italia, in 7 a bordo di una 500

Come si legge su Il Messaggero, “La macchina completamente distrutta, con pezzi di carrozzeria sbalzati a centinaia di metri dal punto dell’impatto“. Il sinistro è avvenuto nella notte tra venerdì e sabato verso le 2. Per cause ancora da chiarire, l’uomo alla guida della macchina ha perso il controllo della vettura, una Fiat 500L, mentre stava percorrendo largo Maresciallo Diaz in direzione di Ponte Milvio. Prima va a sbattere prima contro la cabina di controllo del semaforo per poi finire frontalmente contro il guardarail che entra completamente dentro l’auto.

Le sette persone a bordo, un uomo e sei donne, sono rimaste intrappolati dentro l’auto in condizioni critiche ed è stato necessario l’intervenire i vigili del fuoco per estrarli tutti dalla vettura. Sul posto ben 7 ambulanze e polizia locale. (continua dopo la foto)

Leggi anche: Choc sull’aereo, i piloti si addormentano: terrore per 150 passeggeri

Le vittime

Sono stati alcuni testimoni a chiamare i soccorsi che tempestiva si sono recati sul luogo del sinistro. Le persone coinvolte sono di diverse età e nazionalità, tutti in gravi condizioni ma non in pericolo di vita. Sono ora ricoverati all’ospedale Gemelli, all’Umberto I, al Santo Spirito e al San Pietro.

Sul caso indaga la polizia locale che ora dovrà chiarire l’esatta dinamica dell’incidente. Quel che è certo è che non sono coinvolti altri veicoli e che l’auto andava oltre i limiti di velocità. A confermarlo il contachilometri che al momento dell’impatto segnava 90km/h. Come da prassi il mezzo è stato sequestrato e il conducente sottoposto agli esami tossicologici per capire se guidasse sotto effetto di alcool o di droghe.