x

x

Vai al contenuto

Choc sull’aereo, i piloti si addormentano: terrore per 150 passeggeri

Choc sull’aereo, i piloti si addormentano: terrore per 150 passeggeri

Momento di tensione per 150 passeggeri all’interno del volo ID 6723. Troppo stanchi per guidare, pilota e co-pilota hanno deciso di farsi un pisolino durato quasi mezz’ora. Dalla torre di controllo hanno provato più volte a contattarli, ma senza successo. Fortunatamente non ci sono state conseguenze, ma c’è mancato davvero poco che l’aereo si scontrasse con un’altro velivolo.

Leggi anche: Crolla muro in Italia, auto sotto le macerie: la situazione

Leggi anche: Tragico incidente sull’A28: il bilancio è gravissimo

Choc sull’aereo, i piloti si addormentano: terrore per 150 passeggeri

Un aereo della compagnia indonesiana Batik Air, partito da Kendari, era diretto alla capitale Giacarta è finito fuori rotta dopo che entrambi i piloti si erano addormentati, lasciando il velivolo in totale autonomia. A quanto pare l capitano, un uomo di 32 anni, avrebbe detto al suo primo ufficiale di non aver dormito bene la notte precedente e di aver bisogno di riposarsi: il suo co-pilota, un 28enne, avrebbe allora dovuto prendere i comandi dell’aereo e portare avanti la rotta, invece si è addormentato anche lui. Un sonno lungo 28 minuti. Dalla torre di controllo continuavano a chiamarli invano. (continua dopo la foto)

Leggi anche: Novara, trovato un uomo carbonizzato dentro una stalla: il retroscena inquietante

Choc sull’aereo, i piloti si addormentano

Non è vietato per i piloti addormentarsi a bordo dell’aereo, purchè uno dei due resti sveglio. In questo caso però, entrambi hanno deciso di riposarsi lasciando passeggeri e personale di bordo in balia del loro destino.Alla fine il capitano si è svegliato, accorgendosi della gravità della situazione. In quei 28 minuti l’aereo era addirittura finito fuori rotta e solo per un caso fortuito non si è verificato un incidente con un altro aereo. Tutto questo è successo lo scorso 25 gennaio: a bordo dell’aereo, un Airbus A320, c’erano 6 membri dell’equipaggio e 153 passeggeri.

La storia è fortunatamente finita bene, dato che i passeggeri sono arrivati a destinazione illesi. Il capitano dell’aereo avrebbe inizialmente negato di aver dormito durante il viaggio, dicendo di non aver udito i messaggi della torre di controllo parlando di “problemi con le comunicazioni”. La verità è poi emersa e pilota e co-pilota sono stati sospesi.