x

x

Vai al contenuto

Meteo, ecco quando finisce il caldo in Italia

Meteo, ecco quando finisce il caldo in Italia

Meteo, ecco quando finisce il caldo in Italia – Il caldo africano non sembra non voler lasciare l’Italia, e gran parte dell’Europa, che si trova ancora avvolta da una “bolla rossa” rinforzata dall’anticiclone subtropicale. Grazie a quest’ultimo le temperature resteranno sopra la media stagionale. Ma per quanto tempo ancora avremo a che fare con un clima tipicamente estivo? Quando finisce il caldo? Di seguito le ultime dichiarazioni degli esperti e il punto sulle previsioni meteo. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Lutto nel mondo dello spettacolo italiano: l’amato artista se ne va a 37 anni

Leggi anche: Tragedia di Mestre, il tremendo retroscena sull’incidente: cosa facevano alcune persone

Meteo, ecco quando finisce il caldo in Italia

Un’estate che sembra andare avanti senza sosta, ritardando l’arrivo dell’autunno. Si prospettano altri giorni bollenti: il caldo che in certe zone dell’Italia potrebbe toccare il picco dei 33 gradi. Ma in base ai modelli matematici la tendenza è destinata a diventare una costante del meteo dei prossimi tempi, non a caso il meteorologo Antonio Sanò parla di un “anno senza inverno”. Il fondatore de IlMeteo.it cita gli ultimi aggiornamenti del Centro Europeo di Reading (ECMWF): “I prossimi mesi si prospettano bollenti su tutta l’Europa anche se sostanzialmente tutto il pianeta sperimenterà valori termici superiori alla media degli ultimi 30 anni. Valori mediamente superiori a 2°C sopra le norma significano di fatto vedere scomparire la possibilità di nevicate in pianura, la riduzione quasi totale di gelate e un clima mite a Natale su tutto il Centrosud da Roma in giù”. Sanò afferma addirittura che regioni come Calabria, Sicilia e Sardegna potrebbero godere di un’estate ininterrotta. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Tragedia di Mestre, il racconto choc di un testimone

Leggi anche: Incidente Mestre, il racconto di un sopravvissuto

Quando finisce il caldo? L’avvertimento del meteorologo Antonio Sanò

“Il 2023-2024 potrebbe essere l’anno senza Inverno e in ogni caso saranno l’Autunno e l’Inverno tra i più caldi da quando si registrano i dati”, ha evidenziato il meteorologo Antonio Sanò. Ma per quale ragione? Qual è la causa di questo rialzo inusuale delle temperature? Potrebbe esserci El Niño, “che si accentua verso Natale sull’Oceano Pacifico influenzando però tutto il Globo”. Ma gioca un ruolo fondamentale nel “drammatico trend di aumento termico globale”, ha spiegato l’esperto. Secondo quanto riporta “3BMeteo” un primo cambiamento metereologico potrebbe esserci a fine ottobre. (continua a leggere dopo le foto)

Le previsioni di ottobre 2023: cosa dicono gli esperti di “3BMeteo”

Si legge su “3BMeteo”: “I primi segnali di cambiamento potrebbero farsi strada intorno al 13-14 ottobre, quando correnti più umide dai quadranti sudoccidentali, legate ad una saccatura di origine atlantica, proveranno ad erodere il dominio dell’alta pressione a partire dal Mediterraneo occidentale: uno scenario favorevole a un generale incremento della nuvolosità ed a qualche debole pioggia sul Nordovest italiano; ancora siccità e caldo quasi estivo al Centro-Sud”. Aria di cambiamenti verso il 15 ottobre: “Tra metà mese e l’avvio della terza decade di ottobre la crescente ingerenza del flusso atlantico, seppur sotto forma di brevi e modeste ondulazioni, potrebbe favorire il ritorno a fasi alterne di rapidi passaggi piovosi al Nord e sull’alto versante tirrenico”. Ancora ai margini il Centro-Sud, “alle prese con temperature sensibilmente superiori alle medie climatiche e condizioni perlopiù siccitose, salvo brevi e locali eccezioni”, concludono gli esperti di “3BMeteo”.