x

x

Vai al contenuto

Tragedia di Mestre, il racconto choc di un testimone

Tragedia di Mestre, il racconto choc di un testimone

Lo scorso martedì hanno perso la vita 21 persone. Viaggiavano tutte a bordo di un bus a Mestre, direzione Venezia, che è precipitato dal cavalcavia per 15 metri e ha preso fuoco. A Pomeriggio Cinque, ha parlato un uomo che ha visto cadere il bus di Mestre nel vuoto con i suoi occhi. Si tratta dell’autista dell’autobus che nel video dell’incidente è fermo sulla sinistra, come si vede nella foto qui sotto. L’uomo ha visto tutto e racconta cosa è successo subito dopo. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Incidente Mestre, il racconto di un sopravvissuto

Leggi anche: Mestre, cosa non torna nelle dinamiche della tragedia: l’intervento di Paragone

Incidente Mestre, il racconto del testimone a “Pomeriggio Cinque”

“Io sono quello che nel video dell’incidente è fermo al semaforo – racconta l’uomo a Myrta Merlino -. Ho visto il bus sopraggiungere alla mia destra, poi l’ho visto cadere nel vuoto. Ho visto il retrotreno del mezzo alzarsi davanti a me, e poi precipitare. Il pullman correva a una velocità ragionevole per quel tratto di strada. Era sulla sua traiettoria, mi sembrava avere un moto costante”, ha spiegato l’autista, che ha assistito ad una scena tremenda. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Strage di Mestre: la notizia su tutte le vittime dell’incidente

Leggi anche: Giorgia Meloni, la notizia improvvisa lascia tutti di stucco

Nella sua testimonianza in tv l’uomo ha anche chiarito di non essere stato lui la persona che, come si vede dalla registrazione, è scesa in strada per lanciare un estintore nella direzione del pullman già avvolto dalle fiamme. Si trattava infatti dell’autista di un altro pullman che in quel momento si trovava fermo sul luogo dell’incidente. “Io sono rimasto nella mia cabina non ho neanche aperto le porte, avevo molte persone a bordo – ha ammesso l’uomo -. Ho solo chiamato i soccorsi. Se fossi sceso, vedendo quella scena, non sarei riuscito a rimettermi al volante”. (Continua dopo le foto)

Il dettaglio choc sull’incidente

L’autista si trovava fermo a sinistra del bus che stava viaggiando ed è precipitato. Una scena orribile. “Se fossi sceso non avrei avuto il coraggio di rimettermi al volante”, ha confessato l’autista in diretta Tv. Comunque gli sembrava che il mezzo viaggiasse dritto e non aveva neanche folli velocità per quel tratto di strada. Un dettaglio però è sicuro di aver notato, prima che l’autobus precipitasse. A un certo punto, l’uomo ricorda di aver visto “del fumo, o qualcosa di simile, sulla parte posteriore a sinistra”. Chissà che la sua testimonianza non possa aiutare a fare maggior chiarezza sulla vicenda. Intanto l’autopsia sul corpo dell’autista del bus deceduto chiarirà nei prossimi giorni se l’incidente è stato causato da un malore di quest’ultimo. Per rivedere il video dell’intervista dell’autista a Pomeriggio Cinque clicca qui.