Vai al contenuto

Meteo, Mario Giuliacci annuncia grandi novità per il weekend

Meteo, Mario Giuliacci annuncia grandi novità per il weekend

In questo ultimi giorni il nostro Paese si trova al centro di una disputa tra i l freddo e il caldo. Nell’ Europa centro-settentrionale il clima tipicamente invernale ne fa da padrone, mentre l’alta pressione sta colpendo tutta la parte più occidentale del continente. A spiegare nel dettaglio cosa aspettarci nei prossimi giorni è l’esperto meteorologo Mario Giuliacci.

Leggi anche: Muore folgorato mentre fa la doccia: può capitare a chiunque

Leggi anche: Ho un tumore al terzo stadio”: l’annuncio choc della conduttrice tv

Screenshot 2024 01 09 alle 14.33.42 839x1024

Mario Giuliacci annuncia grandi novità per il weekend

A fornire anticipazioni sulle condizioni climatiche per il weekend, ci ha pensato Mario Giuliacci che tramite il suo sito personale ha riferito che sabato 13 gennaio il freddo sarà ancora protagonista al Nord con valori che scenderanno anche sotto lo zero ma una maggiore stabilità atmosferica. Per questo motivo il cielo sarà prevalentemente soleggiato. Le cose cambieranno nella giornata di domenica 14: l’aria più instabile farà il suo ingresso alle nostre latitudini. Secondo quanto si legge sul sito ufficiale di Giuliacci sono previste precipitazioni soprattutto su Lazio, Campania e Calabria. Dunque le temperature saranno in linea con le medie stagionali. (continua dopo la foto)

Leggi anche: Spende 100mila euro in chirurgia plastica ma finisce malissimo

Screenshot 2024 01 09 alle 14.31.03

Le previsioni per il mese di gennaio

Secondo Mario Giuliacci, il mese di Gennaio “sarà mite e anticiclonico (com’è probabile che sia) nessuno vieta che arrivi un’irruzione fredda che porti neve al piano e burrasche di freddo anche al Meridione. Ma un evento simile sarà passeggero e, complessivamente, vinceranno gli anticicloni“. Secondo gli esperti, “quando si parla di proiezioni non dobbiamo prendere alla lettera ciò che viene emesso dai modelli. In linee generali, le previsioni meteo sono degli indicatori entro 7 giorni, le tendenze possono arrivare fino a 15 giorni, ma le proiezioni stagionali provano a vedere se un eventuale stagione sarà più o meno calda, fredda, piovosa, nevosa eccetera“. Detto ciò l’inverno sarà presente da qui fino al mese di febbraio. “Certo è che la situazione comincia a essere preoccupante, perché le tendenze nei prossimi due mesi fiutano un periodo più mite della media. Non che non ci possano essere temperature gelide, perché di sicuro avremo ancora gelate e nevicate a bassa quota, però statisticamente oramai sono sempre meno frequenti e i periodi miti la norma”, si legge sul sito.