x

x

Vai al contenuto

Meteo, la pessima notizia per Domenica 30 Luglio: dove scatta l’allarme

Meteo, la pessima notizia per Domenica 30 Luglio: dove scatta l’allarme

In meteorologia la previsione meteorologica o previsione del tempo è l’applicazione delle conoscenze della scienza atmosferica e della tecnologia per prevedere lo stato dell’atmosfera (tempo atmosferico) in un tempo futuro ed in una data località. Gli esseri umani tentano di predire il tempo informalmente da millenni, e formalmente almeno dal XIX secolo. La previsione meteo si effettua a partire dalla raccolta di dati quantitativi sullo stato attuale dell’atmosfera (situazione), utilizzando poi la comprensione scientifica dei processi atmosferici per stimare l’evoluzione dell’atmosfera (prognosi) secondo varie possibili tecniche. Il meteo per Domenica 30 Luglio 2023 tornerà a far preoccupare gli italiani, a quanto pare dopo una breve pausa il caldo è pronto a tornare sulla Nostra Penisola. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Meteo Agosto 2023, Mario Giuliacci avverte gli italiani: ecco cosa accadrà

Leggi anche: Meteo-Giuliacci, Agosto inizia nel peggiore dei modi: vacanze rovinate per milioni di italiani

Leggi anche: Meteo, quando finisce l’incubo delle tempeste: la profezia di Giuliacci

Leggi anche: Meteo, ecco la verità sul caldo: l’annuncio di Mario Giuliacci spiazza tutti

Meteo Domenica 30 Luglio: allerta arancione in 10 città

Le temperature tornano salire, soprattutto al Centrosud, a partire da Domenica 30 Luglio 2023. Lo riporta il bollettino del ministero della Salute sulle ondate di calore, secondo cui sabato si conterà un solo bollino arancione, ovvero il livello 2 che segnala condizioni di rischio per anziani e fragili, a Perugia. Mentre domenica l’allerta riguarderà ben 10 città: Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Catania, Palermo, Perugia, Pescara, Rieti e Roma. Le temperature massime percepite saliranno a 38° a Bologna e Catania, 37 a Bari e Cagliari, 36 a Palermo e Roma. Invece oggi, sabato 29 luglio, 18 città saranno da bollino giallo, livello che indica una situazione di preallerta, e solo 8 rimarranno con il bollino verde, che indica l’assenza di rischi per la salute. Il bollino arancione, come si legge sul portale del ministero, indica “condizioni meteorologiche che possono rappresentare un rischio per la salute, in particolare nei sottogruppi di popolazione più suscettibili”. L’inizio del mese di agosto, invece, vedrà un leggero calo delle temperature anche al Sud e qualche rovescio in più al Nord; mentre al Centro sarebbe prevista una ventilazione più sostenuta da Ovest che aiuterà a mitigare le temperature. (Continua a leggere dopo la foto)

Come funziona un’allerta Meteo

Esistono 4 livelli di criticità: Verde (criticità assente), Giallo (ordinaria criticità), Arancione (moderata criticità) e Rosso (elevata criticità). L’allerta può riguardare fenomeni meteorologici o idrologici (cioè derivanti dall’azione delle acque superficiali come fiumi o torrenti) i cui effetti possono essere localizzati o diffusi sul territorio. L’allerta meteo di grado giallo è un’avviso di ordinaria criticità diramata dalla Protezione Civile in caso di fenomeni meteo localizzati e intensi o diffusi non intensi anche persistenti. L’allerta meteo di grado arancione è un’avviso di moderata criticità diramata dalla Protezione Civile in caso di fenomeni meteo diffusi, intensi e persistenti. L’allerta meteo di grado rosso è un avviso di elevata criticità diramata dalla Protezione Civile in caso di fenomeni meteo diffusi, molto intensi e persistenti.