Vai al contenuto

Lettera della FIFA al Brasile: ecco cosa rischia la Federazione

Lettera della FIFA al Brasile: ecco cosa rischia la Federazione

La FIFA ha inviato una lettera alla Federazione calcistica del Brasile per assicurarsi che le elezioni avvengono nella regolarità. Minaccia di sanzioni.

Il caso in Brasile

Caos in Brasile dopo la decisione della Corte di Giustizia di Rio de Janeiro di rimuovere dall’incarico Ednaldo Rodrigues, presidente CBF, a causa di presunte irregolarità durante le elezioni dell’anno passato. Entro trenta giorni dunque dovrebbero esserci nuove elezioni, ma la FIFA è intervenuta scatenato un’eco mediatica a livello mondiale. La federazione internazionale infatti ha inviato una lettera ufficiale alla federazione brasiliana, minacciando possibili ripercussioni in caso di mancanza di trasparenza nella vicenda. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Paradosso Jovic: uno dei migliori nelle ultime partite

Leggi anche: Il calendario della Fiorentina spinge verso la Champions

Neymar con la maglia del Brasile
Neymar prima di battere una punizione per il Brasile (Photo by Visionhaus/Getty Images)

L’elezione del presidente federale

Fifa e la Conmebol l’8 gennaio si recheranno a Rio De Janeiro per incontrare una delegazione. L’obiettivo è chiedere chiarimenti ed evitare l’ingerenza di terzi nelle elezioni e trovare una soluzione alla crisi diplomatica. A conti fatti la FIFA non riconosce nemmeno l’incarico ad interim del commissario Perdiz e ha chiesto di aspettare per altre mosse. La minaccia è quella di sanzioni che potrebbero escludere le squadre brasiliane dalla Coppa Libertadores e la Selecao dalla prossima Copa America. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Marcos Leonardo
Marcos Leonardo in azione durante Brasile-Repubblica Dominicana Under 20. (Photo by Marcelo Endelli – FIFA/FIFA via Getty Images)

Le possibili sanzioni al Brasile

La FIFA ha dunque diramato una nota ufficiale in cui spiega l’accaduto: “Le federazioni nazionali che fanno parte della Fifa devono gestire i propri affari in modo indipendente e senza alcuna influenza da parte di terzi. Se la Cbf venisse sospesa dall’organo competente della Fifa, perderebbe tutti i suoi diritti di adesione con effetto immediato e fino a quando la sospensione non verrà revocata dalla Fifa stessa. Ciò significherebbe anche che la Cbf, le squadre rappresentative e tutti i suoi club non avrebbero più il diritto partecipare a qualsiasi competizione durante il periodo di sospensione“.

Leggi anche: Zirkzee e la clausola: Bayern e Manchester Utd osservano

Argomenti