Vai al contenuto

Il calendario della Fiorentina spinge verso la Champions

Il calendario della Fiorentina spinge verso la Champions

La Fiorentina al momento occupa il quinto posto ad un solo punto dal Bologna. Il calendario invernale però può incoraggiare il sogno Champions League della Viola.

In alto in classifica

Ad un posto dal quarto posto occupato dal Bologna. Nemmeno il tifoso fiorentino più ottimista avrebbe potuto pensare ad uno scenario di questo tipo fino a qualche mese fa ad inizio stagione. Eppure la Viola sta mantenendo una continuità di rendimento che l’ha portata nelle parti alte della classifica. Tutti a Firenze sono consapevoli del miracolo del mister anche con una rosa non proprio adeguata per lottare in quelle posizioni. I dati dicono però che al momento la Fiorentina è anche agli ottavi di Conference e ai quarti di Coppa Italia, oltre ad avere in tasca la qualificazione per la Supercoppa Italiana in Arabia Saudita. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Paradosso Jovic: uno dei migliori nelle ultime partite

Leggi anche: Zirkzee e la clausola: Bayern e Manchester Utd osservano

Gol della Fiorentina
M’Bala Nzola insieme ai compagni della Fiorentina (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Le concorrenti per la Champions

La rivale più convincente è il Bologna di Thiago Motta. Il derby degli Appennini potrebbe dunque trasformarsi in un derby Champions. La Roma sta ritrovando se stessa anche grazie a Mourinho e a vittorie importanti negli scontri diretti. La rosa giallorossa e quella del Napoli sono quelle più attrezzate per un piazzamento nei primi quattro posti. In particolar modo bisognerà guardarsi le spalle dalla risalita degli azzurri di Mazzarri, campioni d’Italia in carica, che difficilmente nel girone di ritorno potranno fare peggio dei primi mesi con Garcia. Più avanti c’è il Milan che sembra invece un gradino sopra le altre, seppur non all’altezza di Inter e Juventus per la lotta scudetto. Il calendario aiuta la Viola che a fine anno giocherà in casa contro il Torino in casa. Poi a gennaio ci saranno Sassuolo, Udinese e la sfida contro l’Inter al Franchi il 28 gennaio. Nei trenta giorni successivi in sequenza Lecce, Frosinone, Bologna e Empoli sono avversari battibili sulla carta e potrebbero portare la squadra alle soglie della primavera saldamente nei primi quattro posti in classifica. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Jack Bonaventura
Giacomo Bonaventura festeggia dopo aver segnato un gol nella gara traFiorentina e Salernitana allo Stadio Artemio Franchi (Foto di Gabriele Maltinti/Getty Images)

Capitolo rinnovi

Rocco Commisso nelle ultime settimane sta portando avanti i dialoghi per alcuni rinnovi importanti. La priorità è per Giacomo Bonaventura, perno della squadra e ritornato recentemente anche nella Nazionale italiana di Luciano Spalletti. Il centrocampista sta giocando una delle sue migliori stagioni ed è un protagonista della cavalca viola in campionato. Il contratto scade nel giugno del 2024 con un’opzione automatica di prolungamento per il 2025 al raggiungimento di determinati parametri. Le parti si incontreranno per puntare ad un accordo biennale. Per Quarta invece è un po’ più complicato: il contratto scade nel giugno 2025, ma il giocatore si sta facendo distrarre dalle voci di mercato e prende tempo.

Leggi anche: Bonucci verso la Roma: c’è l’ok di Mourinho

Argomenti