x

x

Vai al contenuto

Italia, inferno nella notte: il nubifragio senza precedenti

Italia, inferno nella notte: il nubifragio senza precedenti

Un vero e proprio nubifragio senza precedenti si è abbattuto stanotte in Italia. Sembrava l’inferno, panico per centinaia di migliaia di italiani. Il maltempo di stanotte è stato caratterizzato dal fenomeno delle “supercelle“, fenomeno tipico degli Stati Uniti, diffuso da noi a partire dalla fine degli anni novanta. (Continua…)

Leggi anche: Meteo, due giorni di maltempo e poi? Le previsioni di Mario Giuliacci

Leggi anche: Il caldo ha i giorni contati: ecco quando finirà, segnatevi questa data

Maltempo Milano, nubifragio senza precedenti

Notte da incubo a Milano ed in generale in tutta la Lombardia. Nel capoluogo di regione particolarmente intorno alle 4 del mattino si è scatenato un vero e proprio inferno, che ha fatto sobbalzare i residenti. Molti non sono riusciti a dormire. La città di Milano è stata colpita da una pioggia violentissima, coadiuvata da raffiche di vento molto veloci. Non era mai successo prima nel capoluogo lombardo. Sui social sono giunte centinaia di segnalazioni. Alcune di queste sono veramente spaventose, ma descrivono in modo perfetto quanto avvenuto stanotte. (Continua…)

Leggi anche: Italia, onda anomala sulla spiaggia: bagnanti in fuga

Leggi anche: Tempesta e tromba d’aria in Italia: intere zone devastate

Maltempo Milano, le segnalazioni sui social

Sui social, come dicevamo, sono arrivate centinaia di segnalazioni. C’è infatti chi si è svegliato in piena notte e non è riuscito più a dormire. Sui social, dunque, sono apparsi foto e video di un evento che sembra non avere precedenti in città, come scrive qualcuno: “Mai vista una cosa del genere“. Addirittura c’è chi paragona l’evento all’Apocalisse. Il maltempo ha colpito anche la Brianza e la zona settentrionale della Lombardia. Adesso la situazione sembra essere rientrata, anche se il pericolo non è ancora scongiurato. (Continua…)

Maltempo Milano, il fenomeno delle supercelle

Il maltempo di stanotte è stato contraddistinto dal fenomeno delle “supercelle“, tipico degli Stati Uniti ma che si è diffuso anche nel nostro paese a partire dalla fine degli anni novanta. Come spiegato da Lorenzo Tedici sul Corriere, “le supercelle sono dei piccoli cicloni. All’interno l’aria subisce spostamenti anche di 120/150 km/h. La caratteristica è che il cielo diventa buio, perché sono così vaste da coprire fino all’orizzonte. Arrivano anche a 50/60km. Un temporale normale ha di solito un’estensione di 1km e si rigenera in altri. Sono tante piccole celle. Durano 15/30 minuti, poi si spostano, non terminano”.