Vai al contenuto

Fiorello, annuncio da brividi a “VivaRai2!”: italiani senza parole

Fiorello, annuncio da brividi a “VivaRai2!”: italiani senza parole

Il buongiorno ogni mattina alle 7:00 ce lo da Fiorello, con il suo Viva Rai2! Dal glass del Foro italico lo showman e il suo team portano allegria e buonumore agli italiani. Si parte sempre dall’attualità, dalla rassegna stampa ma si dialoga con gli ospiti, si canta e si balla. Nella puntata di ieri Fiorello si è lasciato andare ad un annuncio da brividi che non ha lasciato indifferente il pubblico.

Leggi anche: “L’Eredità”, Matteo è il nuovo campione: ma occhio al dettaglio, a chi somiglia

Leggi anche: Cinema in lutto, l’amato attore trovato morto dalla compagna

fiorello

L’ annuncio da brividi di Fiorello

Nel corso della puntata di Viva Rai2! di giovedì 18 gennaio, Fiorello ha commentato una notizia che da qualche giorno è virale sul web e sui giornali: in india, un uomo dichiarato morto si è risvegliato quando l’ambulanza su cui viaggiava, diretta alla veglia funebre, ha preso una buca. Si è trattato di un caso di morte apparente e per questo motivo Fiorello ha confidato che come molti, anche lui ha paura di risvegliarsi chiuso in una bara.

Volevo darvi una notizia molto strana. Guardate cosa è successo. -ha iniziato Fiorello- L’ambulanza prende una buca troppo forte, l’uomo all’interno che era stato dichiarato morto, è tornato in vita. Praticamente lui era morto, la buca è stata talmente forte che si è autodefibrillato. Lui era morto, c’era già il tunnel con la luce e a un certo punto fa: “Che succede?”
Poi, ha ironizzato sulla situazione delle strade romane: “A Roma non muore più nessuno. Però è una notizia bella, a lieto fine”
(continua dopo la foto)

Leggi anche:  “Affari Tuoi”, accade l’impensabile in puntata alla faccia dei diffidenti

Screenshot 2024 01 18 alle 11.34.02

Il timore

Su questo tema Fiorello ha confidato la sua più grande paura aggiungendo sempre un pizzico di ironia: “Io sono ansioso e ipocondriaco e questo mi ha messo un po’ di…io ho questa paura, di quando succederà anche a me. Purtroppo succederà. Non si sa quando, ma succederà. Sicuramente prima di Ruggiero. Lui sarà al mio funerale vedrai. Lui è uno di quelli che porterà la mia bara in spalla. Io ho quella paura lì. Ce l’abbiamo tutti forse? Che tu dici: ‘E se poi uno non è morto?'”. Poi ha continuato e per essere sicuro di non risvegliarsi dopo una morte apparente g ha detto:

“Io, infatti, ho messo nelle mie volontà di essere lasciato fermo a casa non tre giorni, ma venti giorni. Voglio essere sicuro. Voglio essere messo in un abbattitore da sushi. Così almeno si capisce. Quando diranno: “Ora non c’è più”, allora mi faranno le esequie