Vai al contenuto

Fuga Inter a +4: primo scatto scudetto di Inzaghi

Fuga Inter a +4: primo scatto scudetto di Inzaghi

Vola l’Inter che batte la Lazio con i gol di Lautaro Martinez e Marcus Thuram. E’ la prima fuga scudetto della stagione, quattro punti sulla Juventus che insegue.

La ThuLa decide ancora

Inzaghi decide di schierare dal primo minuto la ThuLa. La gara contro la Real Sociedad ha dimostrato la sterilità nerazzurra quando manca la coppia che sta trascinando la squadra. Sarri schiera il tridente titolare formato da Zaccagni, Felipe Anderson e Immobile, con Kamada che va ad occupare il ruolo da mezzala sinistra. Fuori Luis Alberto che lascia il posto appunto alla fisicità del giapponese.

Lautaro colpisce ancora

La Lazio fa gioco attraverso le geometrie di Sarri e le prime occasioni non tardano ad arrivare. Immobile però non sembra in serata e prima arriva in ritardo su un passaggio smarcante, poi schiaccia male di testa un cross. L’Inter è spietata è alla prima sortita offensiva passa in vantaggio: pasticcio di Marusic su un retropassaggio e Lautaro Martinez sfrutta l’errore per appoggiare facilmente in rete. Gol dedicato alla propria città natale con una scritta sulla maglia “Fuerza Bahia Blanca”: nella città argentina la caduta di un tetto in un impianto sportivo aveva provocato 13 morti. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Il Milan passeggia sul Monza: primi gol per Reijnders e Simic

Leggi anche: Bologna formato Champions: 2-0 alla Roma e quarto posto in solitaria

Thuram va ad abbracciare Calhanoglu
I giocatori dell’Inter festeggiano il gol (Photo by Francesco Scaccianoce/Getty Images)

Nel segno di Thuram

Nella ripresa Guendozi e Rovella spezzano le trame nerazzurre. Proprio il centrocampista italiano recupera un pallone su Calhanoglu e in progressione arriva fino in porta prima di perdere l’attimo davanti a Sommer. Inzaghi si affida a Dimarco nelle ripartenze in contropiede, mentre la squadra di Sarri abbassa i ritmi con un possesso palla sterile. Barella imbecca Marcus Thuram che di sinistro fredda Provedel per il raddoppio che di fatto chiude l’incontro. Nel finale anche Mkhytarian avrebbe la possibilità di segnare, ma fallisce il 3-0.

La fuga di Inzaghi

E’ l’11esimo clean sheet su 16 gare della stagione, segno che l’assetto difensivo funziona alla grande. Per Lautaro invece 29esima rete stagionale, numeri che potrebbero regalargli la Scarpa d’oro in futuro. L’Inter non poteva vantare un vantaggio di quattro punti sulla seconda addirittura dal febbraio 2022, ovvero prima del derby ribaltato poi da Olivier Giroud. Simone Inzaghi, intervistato a fine gara, ha dichiarato: “Gli ostacoli sono le 22 partite che mancano, dobbiamo essere bravi. Sappiamo che abbiamo fatto un ottimo percorso fin qui ma devono passare altri 9 mesi, siamo in testa da parecchie giornate ma dobbiamo continuare così in un’unica direzione. I ragazzi mi danno sempre ottime garanzie“.

Leggi anche: Juventus infuriata per i torti arbitrali contro il Genoa

Argomenti