x

x

Vai al contenuto

Bancomat impazzito, prelievi illimitati: ritirati 40 milioni

Bancomat impazzito, prelievi illimitati: ritirati 40 milioni

Lo sportello automatico, chiamato anche bancomat dal nome del primo e più grande circuito di prelievo che usa gli sportelli automatici, è il sistema per il prelievo automatico di denaro contante dal proprio conto corrente bancario o postale attraverso l’uso di una carta di debito nei distributori collegati in rete telematica, anche fuori dagli orari di lavoro degli istituti di credito e in località diverse dalla sede della banca presso cui si intrattiene il rapporto di conto corrente. Lo sportello automatico viene anche spesso indicato con l’acronimo di uso internazionale ATM. In queste ore alcuni “bancomat” sono impazziti e hanno erogato prelievi illimitati, per la gioia di diversi cittadini. (Continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Nuova truffa al bancomat, fate attenzione: “Così mi hanno rubato 3800€”

Leggi anche: Bancomat, nuova trappola allo sportello: ecco come si “mangia” le banconote

Leggi anche: La truffa dello squillo senza risposta: cos’è e come difendersi

Leggi anche: Conto svuotato con la truffa del falso sms: come funziona e a cosa fare attenzione

Bancomat impazzito in Etiopia: prelievi illimitati

I bancomat in Etiopia sono letteralmente impazziti, regalanzo prelievi illimitati a discapito dei clienti della Commercial Bank of Ethiopia (CBE). Come riportato dalla BBC e ripreso da Leggo, per un guasto allo sportello durato ore i clienti sono riusciti ad andare via con un “bottino” complessivo di 40 milioni di euro. Ad attingere dal bancomat d’oro sono stati principalmenti studenti dell’università. Per fermarli è servito l’intervento della Polizia La banca centrale dell’Etiopia, che opera da organo di governo del settore finanziario, ha rilasciato domenica una dichiarazione in cui afferma che si è verificato “un problema tecnico” durante “le attività di manutenzione e ispezione”. Abe Sano, presidente della banca, non ha detto esattamente quanti soldi sono stati ritirati durante l’incidente di sabato, ma ha spiegato che la perdita subita è stata piccola se paragonata al totale delle attività della banca. Alcune Università hanno invece invitato gli studenti a restituire il denaro in eccesso eventualmente prelevato, mentre la banca assicurava che in caso di restituzione non ci saranno addebiti o incriminazioni.

“Scopriamo ulteriori dettagli nella pagina successiva”