x

x

Vai al contenuto

Balotelli choc, terribile aggressione e occhio nero: con chi se l’è presa

Balotelli choc, terribile aggressione e occhio nero: con chi se l’è presa

Una nuova controversia si abbatte sul calciatore italiano Mario Balotelli, reduce dalla sua breve ma controversa esperienza con il Sion, squadra di calcio svizzera retrocessa di recente. Dopo la sua apparizione come commentatore pagato per BT Sport durante la finale di Champions League tra Manchester City e Inter, Balotelli si trova nuovamente al centro dell’attenzione per un episodio avvenuto durante il carnevale di quest’anno, come riportato dal quotidiano svizzero Blick.

Leggi anche: Calciomercato Inter: principio d’accordo con il Sassuolo per Frattesi

Leggi anche: Incontro Inter-Chelsea: si è parlato di Lukaku e Koulibaly

Mario Balotelli coinvolto in una rissa

Il 32enne attaccante italiano e Barthelemy Constantin, direttore sportivo del Sion e figlio del presidente del club, hanno deciso di partecipare a una festa in maschera per divertirsi. Entrambi si sono travestiti per non farsi riconoscere, Balotelli da “Pikachu” e Constantin da personaggio de “La casa di carta”. Tuttavia, l’atmosfera si è rapidamente deteriorata quando uno dei presenti ha riconosciuto Balotelli e ha cercato di fotografarlo, scatenando la sua reazione. Secondo quanto riportato dal Blick, una discussione animata ha preso il via tra Balotelli e l’ospite che lo aveva riconosciuto, culminando in uno scontro fisico. Balotelli avrebbe scagliato un pugno verso Constantin, che cercava di proteggerlo, colpendolo accidentalmente e procurandogli un occhio nero.

Leggi anche: Calciomercato Serie A, il primo colpo è della Roma: preso Aouar

Leggi anche: N’Dicka alla Roma: il difensore è in partenza per la Capitale

Balotelli in Svizzera

Questo episodio si aggiunge alla serie di vicende negative che hanno caratterizzato l’esperienza di Balotelli in Svizzera. Dopo aver trascorso la scorsa stagione con l’Adana Demirspor in Turchia, l’ex nazionale italiano è arrivato al Sion con grandi aspettative, ma ha deluso sia sul campo che fuori. Nonostante un ingaggio annuale di quasi 3 milioni di euro, Balotelli è riuscito a segnare solo sei gol e non ha dimostrato la leadership sperata, mostrando atteggiamenti svogliati durante le partite e qualche comportamento irruento al di fuori del campo. Il Sion, dopo una stagione disastrosa che ha portato alla retrocessione e a quattro cambi di allenatore, sembra intenzionato a separarsi da Balotelli. Il direttore sportivo Constantin ha rivelato che si siederanno a un tavolo con l’agente del giocatore, Enzo Raiola, e gli avvocati per discutere della situazione contrattuale. Constantin ha ammesso che il club ha fatto tutto il possibile affinché Balotelli si concentrasse sul calcio, ma che i risultati sono stati deludenti. È difficile immaginare l’ex stella di Inter e Milan giocare in seconda divisione, e quindi sembra probabile che le strade di Balotelli e del Sion si separino. Questa non è la prima volta che la carriera di Super Mario è segnata da controversie e difficoltà. Balotelli dovrà affrontare le conseguenze di questo ennesimo episodio e decidere quale sarà il suo futuro nel mondo del calcio.