Vai al contenuto

Vendetta Zapata: il Torino liquida 3-0 l’Atalanta di Gasp

Vendetta Zapata: il Torino liquida 3-0 l’Atalanta di Gasp

Il Torino porta a casa tre punti fondamentali e si avvicina alla zona europea. Crisi Atalanta, ancora sconfitta e senza gioco. Ritorno al gol per Duvan Zapata autore di una doppietta.

Il Torino vince una partita dominata fin dai primi minuti e rimanda a casa un’Atalanta irriconoscibile. Il vantaggio firmato Zapata arriva al 22esimo con un’azione corale: Bellanova fugge sulla destra, Vlasic si inserisce e Zapata beffa Scalvini e Ruggeri. La Dea avrebbe la possibilità di pareggiare con De Ketelaere, oggi in veste di falso nove, ma il belga davanti a Milinkovic si fa ipnotizzare e sbaglia clamorosamente l’occasione. Nel secondo tempo Scalvini strattona per la maglia Buongiorno in area di rigore su un un calcio d’angolo. L’arbitro Piccinini non vede, ma il VAR segnala il fallo e il penalty. Dal dischetto si presenta Sanabria che non sbaglia il raddoppio granata. Milinkovic sbarra la strada a Pasalic nel finale, poi Zapata chiude i conti per il tre a zero finale. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Mourinho show in tv: parla in portoghese per protesta

Leggi anche: Donnarumma “disastroso”: il tecnico lo perdona

De Ketelaere con la maglia dell'Atalanta
Charles De Ketelaere in Serie A con la maglia dell’Atalanta (Getty Images)

Sentenza Zapata

Duvan Zapata sceglie proprio l’ex squadra per ritornare al gol dopo oltre due mesi di astinenza. Complessivamente quattro reti per il colombiano con la maglia granata, un bottino magro ma che potrebbe presto crescere dopo la doppietta di questa sera. L’attaccante ha vissuto un periodo di ambientamento e potrebbe sbloccarsi psicologicamente in vista delle prossime gare. Juric continua a dargli fiducia e il modulo con due trequartisti potrebbe agevolarlo. Il Torino ha raccolto 10 punti nelle ultime 5 giornate, grazie a tre vittorie, un pareggio e una sola sconfitta. Notte fonda invece per i bergamaschi che non stanno mantenendo le aspettative e un ritmo adeguato per chi punta all’Europa che conta. Per l’Atalanta solo 4 punti su 15 nelle ultime 5, 20 punti in classifica e un ottavo posto inaspettato rispetto alle premesse di inizio stagione. Il Toro ora dista solo un punto e la vittoria secca nello scontro diretto potrebbe rivelarsi fondamentale a fine annata.(CONTINUA DOPO LA FOTO)

Juric abbraccia Radonjic
Juric abbraccia Radonjic dopo la rete decisiva siglata contro il Genoa in Serie A (Getty Images)

Juric soddisfatto del Toro

Ivan Juric si gode il suo Toro che dopo la pausa per le Nazionali sembra aver trovato la continuità di risultati. Il ritorno al gol di Zapata e il gioco collettivo potrebbero favorire il recupero in campionato sulle dirette avversarie per l’Europa: “Dopo la sosta abbiamo preso un’altra strada. Gli ultimi risultati sono stati penalizzanti, oggi abbiamo giocato bene nelle condizioni giuste e controllando la partita. Abbiamo fatto gol ma potevamo anche essere più pericolosi” ha detto il tecnico del Toro al termine della gara vinta contro l’Atalanta.

Gasperini polemico

Gasperini invece ha criticato l’atteggiamento di alcuni propri giocatori, ancora non inseriti e apparsi superficiali a detta del mister nerazzurro. Il sistema di gioco sembra non girare più e ora anche Gasp potrebbe rischiare la panchina qualora non ci fosse un’inversione di tendenza: “De Ketelaere ha bisogno di crescere, ma è un ragazzo su cui ci si può contare. Il Toro ha fatto la partita, ma per noi obiettivamente era alla portata. Anche il rigore è un’assurdità nostra, se difendi a zona non può accadere una cosa del genere, anche perché poi le gare durano novanta minuti e sull’1-0 può succedere di tutto” ha dichiarato Gasperini ai microfoni di DAZN.

Leggi anche: Haaland “furioso” prima in campo e poi sui social

Argomenti