Vai al contenuto

Uccisa in casa a Milano: il figlio accusato di omicidio

Uccisa in casa a Milano: il figlio accusato di omicidio

È stata trovata morta ieri con una profonda ferita alla testa. Era avvolta in una coperta e con alcuni asciugamani a coprirle il volto. Il corpo è stato rinvenuto nel salotto della sua abitazione. Nella stanza accanto, seduto a terra in stato catatonico, c’era il figlio di 35 anni. Era farfugliante e non riusciva a parlare. L’omicidio sarebbe avvenuto in un appartamento al nono piano di una palazzina in via Crocefisso 6, in pieno centro a Milano. Il figlio è ricoverato nel reparto di psichiatria del Policlinico in stato confusionale e sarà fermato nelle prossime ore per omicidio volontario. (Continua…)

Leggi anche: “Ho un tumore ai polmoni”. L’annuncio choc della famosa attrice gela i fan

Leggi anche: Incidente in autostrada, camion travolge diversi mezzi: è strage

trovata morta a milano 683x1024

Trovata morta nella sua abitazione: il figlio accusato di omicidio

Una donna di 73 anni è stata trovata morta nella sua abitazione in centro a Milano. In un’altra stanza c’era il figlio, seduto a terra, farfugliante e in stato catatonico. Adesso è ricoverato nel reparto di psichiatrica del Policlinico in stato confusionale, ma presto sarà fermato per omicidio volontario. La donna aveva una profonda ferita alla testa, era avvolta in una coperta e con un asciugamento a coprirle il volto. A dare l’allarme è stata la domestica, che, appena arrivata davanti alla porta, ha fatto fatica ad entrare, ma quando è riuscita ad accedere all’abitazione ha fatto una scoperta terribile ed ha immediatamente avvertito la polizia. (Continua…)

Leggi anche: Massacrata di botte dal fidanzato, scrive un messaggio al papà di nascosto: cosa fa lui

Leggi anche: Il figlio non torna a casa da scuola, la mamma lo rintraccia grazie al telefono e fa una terribile scoperta

Carabinieri 768x1024

La donna morta è Fiorenza Rancilio

La donna di 73 anni trovata morta nella sua abitazione è Fiorenza Rancilio, ereditiera della nota famiglia italo-svizzera di immobiliaristi. Il figlio, che nelle prossime ore sarà fermato per omicidio volontario, si chiama Guido Pozzolini Gobbi Rancilio. A quanto pare era in cura da anni per patologie psichiatriche e pare fosse stato ricoverato già diverse volte. Non è stato in grado di rispondere alle domande dei carabinieri ed è apparso molto frastornato. Adesso è ricoverato nel reparto di psichiatria del Policlinico in stato confusionale. (Continua…)

rancilio fiorenza 683x1024

Chi era Fiorenza Rancilio

Fiorenza Rancilio era presidente della fondazione “Augusto Rancilio”, dedicata al fratello, architetto di 26 anni vittima di un sequestro nel 1978 e ucciso. Fiorenza era figlia di Gervaso Rancilio, imprenditore che si era trasferito a cercare fortuna in Francia e poi era tornato a Milano, dove aveva costruito interi quartieri in alcuni comuni dell’hinterland. Il figlio Augusto, come già detto, venne rapito da un commando di otto persone la mattina del 2 ottobre 1978 e di lui non si seppe più nulla, fino a quando il boss della ‘ndrangheta Saverio Morabito raccontò che era stato ucciso perché aveva cercato di ribellarsi ai suoi carcerieri.