x

x

Vai al contenuto

Tragedia in carcere, lo trovano morto il giorno del suo compleanno: cos’è successo

Tragedia in carcere, lo trovano morto il giorno del suo compleanno: cos’è successo

Pare che proprio oggi, mercoledì 13 marzo 2024, il detenuto trovato morto nella sua cella, avrebbe compiuto 21 anni. La tragedia si sarebbe consumata intorno alle 5:45 di questa mattina. Sul posto sono intervenuti gli agenti del penitenziario e il personale del 118, che ha potuto soltanto constatare il decesso del ventenne. Cosa gli è successo? (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Kate Middleton, nuovi retroscena sulla foto: l’indizio choc sul divorzio

Leggi anche: Esplode un ristorante per una fuga di gas: il bilancio choc

Detenuto morto suicida nel carcere di Castrogno: aveva soli 20 anni

Un detenuto di 20 anni si è tolto la vita nel carcere di Castrogno, in provincia di Teramo, nel giorno del suo compleanno. Il Messaggero ha fatto sapere che il suo compagno di cella avrebbe lanciato l’allarme dopo aver visto il suo corpo impiccato alla finestra del bagno. La salma del ragazzo è stata trasportata all’obitorio dell’ospedale Mazzini di Teramo. Il pm potrebbe decidere di effettuare l’autopsia sul corpo oppure di restituire la salma alla famiglia del giovane senza ulteriori esami. Soltanto un mese fa, un altro uomo si è suicidato nello stesso carcere con le stesse modalità. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Riccardo Signoretti a “Mattino 5”, l’indiscrezione da brividi su Kate Middleton

Leggi anche: Incredibile notte brava di una donna di 103 anni: come la fermano i Carabinieri

Il problema dei suicidi nelle carceri italiane

Sempre il carcere di Castrogno è stato protagonista di un altro episodio uguale accaduto lo scorso 24 gennaio. Un uomo di 37 anni, in carcere per il tentato omicidio della moglie, si era tolto la vita lasciando un biglietto alla sua famiglia. E, a poco più di 20 giorni dall’inizio del 2024, si contavano già 10 suicidi nelle carceri italiane. Un numero spaventoso che richiederebbe un intervento immediato. I problemi di chi vive in prigione sono tanti come ad esempio, il sovraffollamento e la carenza di personale. Quando è morto l’uomo di 37 anni a Castrogno, quel giorno era in servizio un solo agente per 100 detenuti.