Vai al contenuto

Torino, Cairo chiude le porte al Milan: “Buongiorno non è in vendita”

Torino, Cairo chiude le porte al Milan: “Buongiorno non è in vendita”

Il presidente del Torino Urbano Cairo ha messo a tacere le voci – sempre più insistenti – circa un possibile trasferimento di Alessandro Buongiorno al Milan. “Ribadisco quello che già ho detto ad agosto. Il ragazzo non è in vendita ed è felice di restare qui”. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Roma, De Rossi: “Sono tornato a casa. Ai tifosi dico che abbiamo bisogno di loro”

Leggi anche: Australian Open: Sinner avanza al terzo turno

Alessandro Buongiorno
Alessandro Buongiorno dell’Italia osserva la formazione prima della partita di qualificazione europea a UEFA EURO 2024 tra Ucraina e Italia alla BayArena il 20 novembre 2023 a Leverkusen, Germania. (Foto di Jonathan Moscrop/Getty Images)

Alessandro Buongiorno al Milan è un affare che non si farà, almeno in questa finestra invernale di mercato. A chiudere le porte al trasferimento in rossonero del giovane difensore azzurro è stato direttamente Urbano Cairo – presidente granata – che intervenuto su Tuttosport ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Come ho già detto ad agosto il giocatore non è in vendita. Dopo che è sfumata la trattativa estiva con l’Atalanta gli ho ribadito quanto sia importante per noi e anche lui desidera proseguire con noi. I rapporti con il Milan sono ottimi così come quelli con il suo agente Riso ma non ci sono trattative“.

Il futuro di Juric

Un altro tema a tenere banco in casa Torino è indubbiamente il futuro di Ivan Juric. Cairo ha annunciato che c’è un appuntamento programmato tra febbraio e marzo per decidere il futuro e comprendere le sue intenzioni. Ha espresso soddisfazione per la prima parte della stagione e ha sottolineato il suo favore per la continuità. Tuttavia, ha specificato che sarà importante ascoltare la volontà di Juric. Ha concluso affermando che al momento tutti devono concentrarsi solo sul campionato, dove tutto è ancora possibile.