Vai al contenuto

Stangata Rc auto: ecco chi dovrà pagare di più a Gennaio e perché

Stangata Rc auto: ecco chi dovrà pagare di più a Gennaio e perché

I possessori di un veicolo devono necessariamente sottoscrivere una polizza RCA, ovvero una copertura assicurativa per la Responsabilità Civile dell’Autoveicolo. In particolare si tratta di un’assicurazione obbligatoria, per coprire eventuali danni provocati a cose e persone con la propria vettura. Attenzione alla possibile stangata in arrivo sul fronte Rc Auto, con l’inizio del 2024. A rivelare i rincari è uno studio di Segugio.it pubblicato da Libero Quotidiano, che spiega quali saranno gli aumenti che riguarderanno almeno un milione di automobilisti. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Tredicesima, la terribile notizia per gli italiani: cosa succede a dicembre

Leggi anche: Pregliasco avverte gli italiani: la pessima notizia per il Natale

auto nuovo obbligo
trappola auto

Leggi anche: Inferno in autostrada, tragico scontro tra furgone e Tir

Leggi anche: Truffe, come funziona la nuova trappola per gli automobilisti: attenzione a questa domanda

Stangata Rc auto: ecco chi dovrà pagare di più a Gennaio e perché

A rivelare i rincari per quanto riguarda la Rc auto nel 2024 è stato uno studio di Segugio.it che spiega quali saranno gli aumenti che riguarderanno almeno un milione di automobilisti. L’incremento delle tariffe sarà legato, molto probabilmente, come riporta Libero, a un sinistro con colpa avvenuto nel 2023. Diversi automobilisti vedranno infatti la propria classe bonus-malus e di conseguenza il proprio premio medio salire al momento del rinnovo. Secondo un’analisi di Segugio.it, portale della comparazione tramite internet di prodotti assicurativi, utilities e prodotti di credito, “la frequenza di sinistri dichiarati nel 2023 dagli automobilisti già assicurati è del 3,34%, percentuale in crescita per il secondo anno consecutivo, dopo il minimo registrato nel 2021. Questi rincari si sommeranno al premio medio già alto di questo periodo”. Infatti, secondo l’Osservatorio di Segugio.it, “il premio medio RC auto a novembre 2023 è stato di 461,4 euro, in crescita del 25,1% sullo stesso mese dell’anno precedente. Per determinare l’incremento del costo della polizza, Segugio.it ha calcolato la differenza tra il premio medio tra sinistrati e non sinistrati, ossia quanto paga di più per l’assicurazione auto un automobilista che ha causato un sinistro con colpa rispetto a chi non ne ha causati”. (Continua a leggere dopo la foto)

Screenshot 16381
Screenshot 16382

Quali saranno gli automobilisti che subiranno più rincari?

L’aumento complessivo per tutti i guidatori interessati sarà quindi di circa 550 milioni di euro. Ma quali saranno gli automobilisti che subiranno più rincari? Come riportato da Libero, in media le donne hanno dichiarato più sinistri degli uomini, il 3,5% contro il 3,1%. A livello anagrafico sono i giovani, in particolare gli under 25, che nel 2023 hanno registrato una frequenza sinistri nettamente superiore alla media (4,8%). Tra le categorie professionali, invece, è il personale sanitario quello che subirà maggiori rincari, con una percentuale di sinistri del 4,1%.