Vai al contenuto

Smalling: “Mai detto di voler lasciare la Roma”

Smalling: “Mai detto di voler lasciare la Roma”

Una stagione di sofferenza per Chris Smalling che nel 2023/24 ha disputato solo tre partite per un totale di duecentoquarantacinque minuti. Il centrale inglese ha disputato la propria ultima gara stagionale lo scorso settembre nel big match contro il Milan, poi più niente.

Leggi anche: Mourinho: “Smalling non sa soffrire”

Leggi anche: Roma, De Rossi: “Sono tornato a casa. Ai tifosi dico che abbiamo bisogno di loro”

Il problema al tendine che ha rovinato la sua esperienza alla Roma è stato proprio il tema trattato dall’ex Liverppol in un lungo sfogo pubblicato dai social pochi minuti fa: “Il mio impegno e la mia lealtà nei confronti della Roma non hanno mai vacillato, qui mi sono sentito immediatamente a casa e, per questa ragione, vorrei affrontare alcune delle voci che circolano da qualche tempo”. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

GettyImages 1499006681 1200x800 1024x683
ROME, ITALY – JUNE 16: AS Roma player Chris Smalling, with AS Roma General Manager Tiago Pinto, renews his contract with AS Roma on June 16, 2023 in Rome, Italy. (Photo by Fabio Rossi/AS Roma via Getty Images)

Le insinuazioni smentite da Smalling

Nel suo post social Smalling ha specificato di non aver mai chiesto alla dirigenza o alla proprietà di lasciare il club e che, nonostante la frustrazione provata negli ultimi mesi, reputa come la paura di una ricaduta sia sfuggita al suo controllo. “A nessun calciatore piace trascorrere le proprie giornate su un lettino fisioterapico” ha affermato il difensore inglese.

Smalling ha infine etichettato come false le notizie secondo cui avrebbe dettato lui stesso il piano di recupero allo staff medico giallorosso. L’ex Liverpool ha anche aggiunto che il piano terapeutico prevede anche un abbondante dose di antidolorifici, a differenza di quanto affermato da alcuni ‘addetti ai lavori’. “La priorità assoluta è garantire che io possa giocare per la Roma al massimo delle mie potenzialità per gli anni a venire”.

Argomenti