Vai al contenuto

Scandalo in Turchia: il presidente dell’Ankaragucu ha tirato un pugno all’arbitro

Scandalo in Turchia: il presidente dell’Ankaragucu ha tirato un pugno all’arbitro

Tra lo scandalo e la tragicommedia ciò che è accaduto in Turchia : il presidente dell’Ankaragucu ha tirato un pugno all’arbitro dopo il fischio finale del match pareggiato dal Rizespor nei minuti di recupero del match di Super Lig. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Pazzo Pavoletti: Cagliari batte Sassuolo nel recupero

Leggi anche: Calhanoglu al centro: il turco fondamentale per il gioco di Inzaghi

Faruk Koca
Faruk Koca, presidente dell’MKE Ankaragucu, tira un pugno all’arbitro Halil Umut Meler dopo la partita di calcio della 15a settimana di Super Lig turca tra MKE Ankaragucu e Rizespor allo Stadio Eryaman di Ankara, in Turchia, l’11 dicembre 2023. La partita è terminata 1-1. (Foto di Emin Sansar/Anadolu via Getty Images)

Scene inverosimili, eppure realmente accadute: in Turchia è stata scritta una pagina di imbarazzo nel mondo del calcio e dello sport. dopo il fischio finale del match di Super Lig tra l’Ankaragucu e il Caykur Rizespor, terminato con il risultato di 1-1, il presidente della squadra della capitale turca, Faruk Koca, ha colpito con un pugno al volto l’arbitro della gara Halil Umut Meler.

La dinamica

L’Anaragucu stava conducendo il match per 1-0, ma dopo il vantaggio è prima rimasto in dieci uomini a causa dell’espulsione rimediata da Sowe al 50′ e poi ha subito il pareggio nei minuti di recupero, al 97′: il gol ospite lo ha firmato Adolfo Gaich. Il pareggio finale ha fatto perdere la testa al presidente della squadra padrone di casa, tanto da entrare in campo dopo il fischio finale e sferrare un violento pugno al volto del direttore di gara, intento fino a quell’istante a dialogare con i giocatori del Rizespor.

Il colpo ha fatto cadere a terra l’arbitro, che una volta a terra è stato bersagliato anche da diversi calci. Al termine dell’episodio Halil Umut Meler è stato trasportato in ospedale, nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale di Ankara: ha riportato un trauma cranico, ma fortunatamente non si trova in pericolo di vita. Pare però che la violenza dell’episodio possa spingerlo al ritiro.

Arrestato il presidente

Il presidente dell’Anaragucu è stato arrestato insieme a due suoi collaboratori – come riportato dal ministro degli interni. Sono inoltre state sospese dalla federazione tutte le partite nazionali a tempo indeterminato. Queste le prime dichiarazioni di Koca dopo l’accaduto: “Il mio cervello è impazzito, la mia vista si è annebbiata e non ricordo cosa ho fatto“.

Leggi anche: Nantes-Nizza: morto un tifoso dopo gli scontri nel pre-partita

Argomenti