x

x

Vai al contenuto

Roma-Monza 4-1: goleada giallorossa, in rete anche Dybala e Lukaku

Roma-Monza 4-1: goleada giallorossa, in rete anche Dybala e Lukaku

La partita tra Roma e Monza si è conclusa con un punteggio di 4-1 a favore della Roma. I gol della Roma sono stati segnati da Lorenzo Pellegrini al 38′, Romelu Lukaku al 42′, Paulo Dybala al 63′ e Leandro Paredes all’82’. L’unico gol del Monza è stato segnato da Andrea Carboni all’87’. Prestazione di livello da parte della squadra di Daniele De Rossi che sembra aver trovato il giusto equilibrio.

I migliori momenti di Monza-Roma

La Roma ci prova subito con un colpo di testa di Cristante che non trova lo specchio della porta. Al nono minuto, Pellegrini sfrutta la sponda di Lukaku e scarica un tiro potente, ma Di Gregorio manda in calcio d’angolo.

La partita si accende quando Colpani pennella al centro e Djuric di testa colpisce il palo. Gagliardini lascia il campo per infortunio e viene sostituito da Carboni. I giallorossi macinano gioco e ripropongono ancora un pallone su Lukaku che in allungo fa proseguire per Pellegrini. Il capitano della Roma supera un avversario e fa partire un rasoterra angolatissimo su cui non può nulla il portiere avversario. Poco dopo è lo stesso Lukaku a raddoppiare dopo un’azione insistita di Dybala sulla fascia sinistra. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Udinese-Salernitana finisce 1-1: Kamara risponde a Tchaouna

Leggi anche: Lazio-Milan finisce in rissa, disastro Di Bello: tre espulsioni nei biancocelesti VIDEO

Lukaku Roma
Romelu Lukaku festeggia dopo aver segnato il gol per la Roma allo Stadio Olimpico (Foto di Matteo Ciambelli/DeFodi Images via Getty Images)

La ripresa inizia con un cambio per il Monza: Colpani lascia il campo a Kyriakopoulos. Il Monza sfiora il gol con Djuric, ma la sua conclusione non è precisa. Svilar si supera con un’ottima uscita su Carboni, impedendogli di segnare. Carboni ci riprova di testa, ma la palla finisce alta. De Rossi effettua due cambi: escono Angelino e Pellegrini, entrano Smalling e Bove.

Dybala è in giornata e lo si nota quando si ripete su calcio di punizione. L’argentino insacca il calcio piazzato nell’angolino basso e porta la Roma sul tre a zero. Il Monza risponde con un cambio: Maldini sostituisce Mota Carvalho. Svilar viene impegnato prima da un tiro di Carboni, poi dal tentativo di Bondo. Il poker della Roma arriva su calcio di rigore, quando l’arbitro usa il VAR per decretare la trattenuta di Djuric su Mancini in area di rigore su calcio d’angolo. Paredes spara sotto l’incrocio dei pali e per i brianzoli è notte fonda. Il poker viene reso meno amaro da una perla di Andrea Carboni da fuori area che si stampa sotto la traversa. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

De Rossi sorride
De Rossi sorride dopo il successo roboante ottenuto dalla sua Roma (Getty Images)

I prossimi appuntamenti di Monza e Roma

Dopo la partita, il Monza è rimasto all’11° posto in classifica, mentre la Roma è salita al 5° posto, superando l’Atalanta.

Prossime partite della Roma:

  • 10 marzo in trasferta contro la Fiorentina (Serie A)
  • 17 marzo in casa contro il Sassuolo (Serie A)
  • 1 aprile in trasferta contro il Lecce (Serie A)

Prossime partite del Monza:

  • 9 marzo in trasferta contro il Genoa (Serie A)
  • 16 marzo in casa contro il Cagliari (Serie A)
  • 30 marzo in trasferta contro il Torino (Serie A)

Tabellino della gara

Marcatori: 38′ Pellegrini (R), 42′ Lukaku (R), 18′ st Dybala (R), 37′ st rig. Paredes (R), 42′ st Andrea Carboni (M)

Monza (4-2-3-1): Di Gregorio; Birindelli, Marì, Caldirola (39′ st Donati), A. Carboni; Gagliardini (22′ V. Carboni), Bondo; Colpani, Pessina, Mota (21′ st Maldini); Djuric (39′ st Akpa Akpro). A disp.: Sorrentino, Gori, Bettella, Kyriakopoulos, Machin, Pedro Pereira, Popovic, Colombo, Zerbin, Ciurria. All.: Palladino

Roma (4-3-3): Svilar; Kristensen (27′ Celik), Mancini (32′ st Huijsen), Ndicka, Angelino (14′ st Smalling); Cristante, Paredes, Pellegrini (14′ st Bove); Dybala (32′ st Baldanzi), Lukaku, El Shaarawy. A disp.: Rui Patricio, Boer, Llorente, Spinazzola, Renato Sanches, Aouar, Zalewski, Azmoun. All.: De Rossi

Leggi anche: Le 5 case più lussuose dei calciatori: dai mega garage alle piscine in oro

Argomenti