x

x

Vai al contenuto

Gioco tra ragazzi si trasforma in tragedia: uno è gravissimo

Gioco tra ragazzi si trasforma in tragedia: uno è gravissimo

I protagonisti di questa triste vicenda sono due cugini di 14 e 15 anni. I due si trovavano in campagna nella tenuta dei nonni e si trovavano all’aperto dopo una cena in famiglia. Alle 11 di sera circa è scattata la chiamata ai soccorsi. Il nonno ha visto tutta la scena con i suoi occhi. Cos’è successo ai ragazzi? (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Vittorio Feltri, il racconto choc della malattia: cosa gli è successo

Leggi anche: Porta il cadavere dello zio alle poste: il motivo è folle

Giocano con il fuoco e restano ustionati: 14enne in gravi condizioni

Due ragazzi di 14 e 15 anni si trovavano in campagna dai nonni per una cena in famiglia lo scorso sabato 22 luglio 2023. Dopo cena, verso le undici di sabato sera, i due ragazzi si sono messi a giocare all’aperto, con il fuoco. Uno dei due ha lanciato dell’alcol sul fuoco per ravvivare le fiamme. Secondo i primi accertamenti, sarebbe stato il 14enne a spruzzare il liquido. Il ragazzo è stato investito dalla fiammata di ritorno che ha colpito anche il cugino 15enne in modo meno violento. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Terremoto in Italia, doppia scossa all’alba: la zona colpita

Leggi anche: Italia, onda anomala sulla spiaggia: bagnanti in fuga

I soccorsi

Il nonno ha visto la scena ed è subito corso dai nipoti, trasportandoli all’ospedale di Penne. I ragazzi sono poi stati trasferiti all’ospedale Santo Spirito di Pescara dove sono stati sottoposti a tutte le cure necessarie. Il quindicenne non era grave e il giorno dopo è stato dimesso. Ci vorranno una decina di giorni perché le ferite guariscano del tutto. Purtroppo invece, il 14enne non è stato altrettanto fortunato: dopo le prime cure a Pescara si è reso necessario il trasporto d’urgenza al policlinico Gemelli di Roma, fa sapere Il Messaggero. (Continua dopo le foto)

Gravi ustioni per il 14enne

Le condizioni del ragazzo di 14 anni sono veramente molto gravi e i medici si sono riservati la prognosi. Prima della partenza dall’ospedale di Penne è stato intubato. Il ragazzo ha ustioni sul quaranta per cento del corpo, in particolare sul torace, sulle braccia e sul collo, dove il fuoco aveva colpito con maggiore violenza. Le ferite sono profonde e il 14enne sta ricevendo le cure necessarie affinché non si formino infezioni.