x

x

Vai al contenuto

Rafael Leao: il leone che canta la trap

Rafael Leao

Rafael Leao è uno dei talenti più particolari e puri che stiano calcando oggi i campi da calcio. Genio e indisciplinato: il portoghese è capace di accendere la passione dei tifosi con una semplice giocata, ma anche scaldarlo con prestazioni anonime. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Rafael Leao con la maglia del Portogallo
(Photo by Lars Baron – FIFA/FIFA via Getty Images)

Rafael Leao è spesso definito con aggettivi come grezzo, indisciplinato o artistoide, ma c’è una parola che lo descrive in modo univoco: talento. Nella sua quinta stagione con il Milan, l’ex giocatore del Lille ha mostrato una crescita costante e impressionante, emergendo come uno dei migliori giocatori della Serie A e uno dei talenti più acclamati in Europa. Fondamentale nel trionfo dello Scudetto nella stagione 2021/22, Leao ha accumulato finora 57 gol e 50 assist in 208 presenze con la maglia rossonera.

Dopo aver preso parte al Mondiale del 2022, in cui ha segnato, si prevede che sarà una delle stelle del Portogallo agli Europei di quest’estate, dimostrando così il suo valore e il suo talento su entrambi i palcoscenici nazionali e internazionali.

Che origini ha Leao?

Rafael Alexandre da Conceição Leão è nato il 10 giugno del 1999 nel comune portoghese di Almada, distretto di Setubal, in Portogallo. La sua famiglia – a cui è molto legato – ha origini angolane. Con i primi importanti guadagni da calciatore, ha regalato alla madre un salone da parrucchiera a Lisbona. Della vita privata del portoghese si sa poco o nulla: l’attaccante è infatti molto riservato e attento a non far parlare troppo di sé fuori dal campo.

Ha frequentato le scuole elementari Quinta do Conde nel distretto di Setúbal. Lì Edgar Santos, di un anno più piccolo di Rafa, ha notato le qualità dell’allora bambino: “Mio papà faceva il ‘team manager’ per una piccola squadra e mi chiedeva sempre se avessi amici che volessero unirsi. Beh, giocavamo tutte le settimane contro la sua classe e indovinate come andava a finire“.

La prima squadra di Leao è stata l’Amora Fc, club che oggi milita nella Serie C portoghese e dove allora lavorava il padre dell’amico. Alla proposta di unirsi al club, la risposta di Rafa è stata: “Sì, ma chiedi a mia mamma prima“.

(Photo by Marco Canoniero/LightRocket via Getty Images)

Quanto costa Leao?

Secondo quanto riportato dall’osservatorio calcistico CIES, Leao è il giocatore con il ventiduesimo valore più alto a livello internazionale: 114,2 milioni di euro. In Serie A solamente Khvicha Kvaratskhelia del Napoli vale di più (115,3 milioni). Lo scorso anno l’attaccante portoghese ha rinnovato il proprio contratto con il Milan fino al 2028 per uno stipendio netto di 5 milioni di euro a stagione a salire. Allo stesso tempo il Diavolo ha fissato una clausola rescissoria per il giocatore di 150 milioni di euro.

Leggi anche: Storia, testo e significato dell’inno del Milan

Sul futuro di Leao al Milan si è espresso recentemente l’amministratore delegato del club rossonero Giorgio Furlani: “Rafa ha una clausola rescissoria da 175 milioni ma prima ancora ha il desiderio di restare al Milan. Qui sta benissimo, dovrebbe essere lui a chiederci di voler andare ma non vuole proprio. Lunga vita a Leao al Milan“.

La priorità del Diavolo quindi è quella di trattenere il proprio giocatore migliore, che in estate però subirà inevitabilmente la corte di qualche top club europeo, soprattutto se dovesse giocare un buon Europeo tra giugno e luglio. Il Paris Saint Germain – in particolare – potrebbe rendere concreti gli interessamenti già mostrati negli scorsi mesi, con Leao che sarebbe individuato come sostituto del partente Mbappé.

La passione per la box e la trap

Rafael Leao scontento
(Photo by Nicolò Campo/LightRocket via Getty Images)

Gli interessi di Rafael Leao non si fermano al calcio e svariano su diversi fronti. Il calciatore è noto per essere fan dei videogiochi, della boxe, del ping-pong, ma soprattutto della musica. Amante dell’hip hop, si è cimentato direttamente nella produzione di musica sotto lo pseudonimo di WAY45 (45 come il prefisso postale del sobborgo in cui è cresciuto e Way come la strada di Almada, distretto di Setubal, dove è nato). “Beginning” è il titolo del suo primo album di inediti pubblicato nel gennaio del 2021.

A Milano l’attaccante ha avuto l’occasione di stringere importanti legami con alcuni degli artisti più ascoltati come Lazza, Capo Plaza e Sfera Ebbasta. “La canzone in cui mi rivedo è Giovane Fuoriclasse di Capo Plaza” ammette l’ex Lille.

All’interno degli spogliatoi del Milan, nelle settimane successive si ascoltava solo la mia musica, tanto che alcuni compagni mi prendevano in giro. Senza cattiveria eh, ma per sostenermi“, queste le parole del portoghese.

La scorsa estate Leao ha pubblicato anche il secondo album da rapper, sempre sotto lo pseudonimo artistico di WAY45. “My Life in Each Verse” il titolo del disco, composto da 17 tracce e unito tematicamente dal racconto del suo percorso dall’adolescenza all’ascesa nel mondo del calcio.

Leggi anche: 4 curiosità su Lamine Yamal: uno dei calciatori più promettenti del momento

Leggi anche: Jude Bellingham: quando il calcio è una questione di famiglia

Argomenti