Vai al contenuto

Omicidio Riva del Garda, arriva la confessione choc

Omicidio Riva del Garda, arriva la confessione choc

L’omicidio avvenuto nella tranquilla comunità di Puengnago sul Lago di Garda ha sconvolto l’opinione pubblica. All’alba dell’8 febbraio 2024, però, è arrivata una confessione che potrebbe risolvere il giallo. Mauro Pedrotti, figlio della donna uccisa, è stato interrogato a lungo dagli inquirenti, lasciandosi andare ad una confessione che ha lasciato tutti a bocca aperta. (Continua…)

Leggi anche: Uccisa in casa a Milano: il figlio accusato di omicidio

Leggi anche: “Ho un tumore ai polmoni”. L’annuncio choc della famosa attrice gela i fan

omicidio 768x1024

Omicidio Puegnago del Garda

Ieri, mercoledì 7 febbraio 2024, Santina Delai, donna di 78 anni, è stata trovata senza vita nella sua abitazione con uno straccio stretto attorno al collo. L’omicidio è avvenuto a Puegnago del Garda, in una zona residenziale in provincia di Brescia. La donna viveva da sola in quanto era vedova da tempo e come unica entrata aveva la pensione di reversibilità del marito. L’anziana aveva inoltre un figlio di 54 anni, che abita con la moglie nella villetta confinante alla sua. Gli inquirenti hanno subito confermato che si è trattato di un omicidio, ma solo l’autopsia potrà fornire tutte le certezze. In casa non sarebbero state trovate tracce di sangue, ma sul corpo della donna ci sono segni di violenza fisica. (Continua…)

Leggi anche: Massacrata di botte dal fidanzato, scrive un messaggio al papà di nascosto: cosa fa lui

Leggi anche: Incidente in autostrada, camion travolge diversi mezzi: è strage

Carabinieri 768x1024

Arriva la confessione del figlio

Il figlio di Santina Delai, Mauro Pedrotti, è stato ascoltato dagli inquirenti e dopo dodici ore ha deciso di confessare tutto: “Non ne potevo più. Vivere vicini era diventato impossibile”. Il movente dell’omicidio, dunque, sarebbe una convivenza divenuta insostenibile, marcata da tensioni e conflitti quotidiani che hanno portato l’uomo a compiere un gesto sconsiderato. Pedrotti pare abbia premeditato il gesto. Era stato proprio lui, ieri mattina, a lanciare l’allarme, ma la sua versione non aveva convinto gli inquirenti coordinati dal sostituto procuratore Inese Bellesi. (Continua…)

carabinieri 768x1024

Mauro Pedrotti arrestato

Dopo la confessione, Mauro Pedrotti è stato arrestato e adesso è accusato di omicidio volontario premeditato. L’uomo ha ceduto dopo un interrogatorio durato ben dodici ore. Era stato lui a lanciare l’allarma ieri dopo la morte della mamma, ma la sua versione non aveva convinto gli inquirenti. Pedrotti alla fine ha ceduto e adesso è stato condotto in carcere. L’uomo potrebbe ricevere una condanna molto severa.