x

x

Vai al contenuto

Musica in lutto, si è spento a 66 anni uno dei più grandi

Musica in lutto, si è spento a 66 anni uno dei più grandi

In queste ore si è diffusa una triste notizia che ha lasciato il mondo della musica completamente senza parole. Il mondo dello spettacolo ha dovuto dire addio ad un grande divulgatore di musica, autore radiofonico e televisivo. L’uomo di 66 anni sarebbe stato colto da un malore improvviso. A confermare la notizia della scomparsa il collega Riccardo Luna sui siti di La Repubblica e La Stampa. Diversi i suoi colleghi che hanno deciso di salutarlo per l’ultima volta con un post sui social. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Musica in lutto, addio per sempre a una vera e propria icona

Leggi anche: Musica in lutto, è morta la mamma italiana del famosissimo

Leggi anche: Musica in lutto: morta in seguito ad un terribile incendio

Leggi anche: Musica in lutto, la famosa cantate muore a 25 anni a causa di un tumore

Musica in lutto, è morto Ernesto Assante: aveva 66 anni

È morto a soli 66 anni Ernesto Assante, uno dei più noti critici musicali italiani, autore radiofonico e televisivo, nonché conduttore e firma di La Repubblica. Come riportato da Today, Assante sarebbe stato colto da un malore improvviso la scorsa notte ed è stato ricoverato al policlinico Umberto I di Roma, dove è deceduto nel tardo pomeriggio di ieri 26 Febbraio 2024. Tra gli ultimi suoi impegni, il Festival di Sanremo, di cui era da tempo un veterano. A confermare la notizia della scomparsa il collega Riccardo Luna sui siti di La Repubblica e La Stampa. Assante è stato collaboratore con numerosi settimanali e mensili italiani e stranieri, tra i quali Epoca, L’Espresso e Rolling Stone. Ha ideato ed è stato responsabile dei supplementi Musica, Computer Valley e Computer, Internet e Altro di Repubblica. Ha scritto diversi libri di critica musicale, alcuni dei quali insieme con il collega Gino Castaldo, con il quale dal 2005 ha tenuto delle Lezioni di rock. Viaggio al centro della musica con lo scopo di approfondire, grazie anche a un ascolto guidato e ai video mostrati, la storia di coloro che sono entrati nella leggenda del rock. Dal 2003 al 2009 ha insegnato “Teoria e tecnica dei nuovi media” e in seguito “Analisi dei linguaggi musicali”, alla Facoltà di Scienze della comunicazione dell’Università La Sapienza di Roma. Sempre con Gino Castaldo ha condotto dal 2010 al 2017 Playlist su Radio Capital.

“Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva”