x

x

Vai al contenuto

Incendio devastante, tutto distrutto: ci sono vittime

Incendio devastante, tutto distrutto: ci sono vittime

Da giorni, le fiamme di un enorme incendio sta divorando tutto ciò che incontrano: campi, abitazioni. I pompieri sono all’opera nel tentativo di contenere le fiamme ma i forti venti stanno complicando le attività. E la situazione potrebbe non migliorare nei prossimi giorni vista la presenza costante del vento e le temperature particolarmente alte. Al momento non è ancora chiaro quanti danni siano stati causati dall’incendio, ma risale a ieri, giovedì 29 febbraio 2024, l’annuncio della prima vittima. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Maneskin, l’annuncio sui social preoccupa i fan: cosa succede

Leggi anche: Neonato portato via dall’ospedale, scoperto il motivo agghiacciante

USA, enorme incendio in Texas: lo Smokehouse Creek Fire fa la sua prima vittima

Secondo i vigili del fuoco, che lavorano incessantemente da giorni per domare la situazione, l’incendio è destinato a crescere nei prossimi giorni viste le condizioni climatiche e i forti venti costanti. La lieve pioggia di ieri, giovedì 29 febbraio 2024, ha aiutato ma purtroppo il vento ha ripreso a soffiare e ora l’incendio è più vasto che mai. Lo Smokehouse Creek Fire è cresciuto fino a quasi 4.400km2, si è fuso con un altro incendio ed è contenuto solo per il 3%, secondo il Texas A&M Forest Service. Il fuoco ha anche attraversato il confine, raggiungendo l’Oklahoma. La situazione è gravissima. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Ada Alberti, l’oroscopo di Marzo 2024

Leggi anche: Strage di Erba, Rosa e Olindo tornano in aula: cosa sta succedendo

La situazione in Texas è critica

Il governatore repubblicano Greg Abbott ha rilasciato una dichiarazione di disastro per 60 contee e sono tantissimi gli abitanti della zona che stanno fuggendo. Le autorità non hanno comunicato cosa abbia innescato gli incendi, ma sicuramente i forti venti, l’erba secca e le temperature insolitamente alte hanno alimentato le fiamme. Intanto sono migliaia gli animali che sono rimasti uccisi e i danni agricoli hanno già provocato perdite devastanti per gli allevatori. L’incendio è il più vasto mai registrato nella storia del Texas: il più grande fino a ieri era stato l’East Amarillo Complex Fire del 2006, che bruciò circa 3.630km2 e provocò 13 morti. (Continua dopo le foto)

Chi è la prima vittima dell’incendio

Ieri, il New York Post, ha annunciato che il devastante incendio in Texas ha fatto la sua prima vittima: una donna di 83 anni, Joyce Blankenship. I suoi resti sono stati trovati nella sua casa bruciata nella città di Stinnett. I suoi figli hanno dichiarato che la sua abitazione era stata circondata dalle fiamme non lasciandole via di scampo. Le autorità temono che Joyce sarà soltanto la prima delle vittime dell’incendio: devono ancora condurre una ricerca approfondita delle vittime o contare le numerose case e altre strutture danneggiate o distrutte.