Vai al contenuto

Il Milan cade 3-1 contro il Borussia Dortmund, ottavi (quasi) compromessi

Il Milan cade 3-1 contro il Borussia Dortmund, ottavi (quasi) compromessi

Non basta San Siro al Milan di Stefano Pioli, che cade contro il Borussia Dortmund 3-1. Giroud sbaglia un rigore in avvio di gara e subito dopo lo realizza Reus. Illude il pareggio di Chukwueze, ma poi gli ospiti ne segnano altri due. Per gli ottavi serve un miracolo. (CONTINUA DOPO LA FOTO)

Leggi anche: Immobile entra e regala gli ottavi alla Lazio: 2-0 al Celtic

Leggi anche: Milan, Furlani accoglie Ibra: “Bello tornare a lavorare con lui”

Loftus-Cheek
Ruben Loftus-Cheek del Milan lotta per il pallone con Mats Hummels del Borussia Dortmund durante la partita di UEFA Champions League tra Milan e Borussia Dortmund allo Stadio Giuseppe Meazza il 28 novembre 2023 a Milano, Italia. (Foto di Emilio Andreoli/Getty Images)

Non è stato sufficiente il calore di San Siro al Milan per portare a casa una partita dalla posta in palio elevatissima. Il Borussia Dortmund si impone 3-1 e complica ancora di più le ambizioni di qualificazione dei rossoneri. In avvio di gara il primo episodio decisivo del match, con Giroud che fallisce un rigore. Non sbaglia invece – pochi minuti dopo – Reus dal dischetto, che porta in vantaggio gli ospiti. Al 37′ un grande gol di Chukwueze pareggia i conti e dona nuova linfa al Diavolo, che però in avvio di ripresa subisce un nuovo svantaggio, firmato da Gittens al 59′.

A chiudere i conti ci pensa invece Adeyemi al 69′. Sconfitta amara per il Milan, che spreca diverse occasioni e dimostra ancora una volta preoccupanti lacune in fase di realizzazione e in generale in termini di carattere. Il pareggio del Paris-Saint Germain in casa contro il Newcastle (1-1) tiene ancora gli uomini di Pioli in vita. Battendo gli inglesi all’ultimo turno i rossoneri acciufferebbero gli ottavi solamente nel caso in cui il Borussia Dortmund vinca in casa contro il Paris Saint Germain.

Milan-Borussia Dortmund, il tabellino

MARCATORI: 10’ Reus (r), 37’ Chukwueze. 59’ Bynoe-Gittens, 69’ Adeyemi.

MILAN (4-3-3): Maignan; Calabria, Thiaw (dal 53’ Krunic), Tomori, Theo Hernández; Loftus-Cheek, Adli (dal 77’ Jovic), Reijnders; Chukwueze (dal 77’ Chaka Traore), Giroud, Pulisic. A disp.: Mirante, Nava; Bartesaghi, Florenzi, Pobega. All.: Pioli.

BORUSSIA DORTMUND (4-2-3-1): Kobel; Ryerson, Hummels, Schlotterbeck (dal 55’ Ozcan), Bensebaini; Can, Sabitzer; Malen (dal 56’ Adeyemi), Reus (dal 79’ Brandt), Bynoe-Gittens (dal 66’ Wolf); Füllkrug. A disp.: Lotka, Meyer; Blank, Reyna, Haller, Moukoko. All.: Terzić.

ARBITRO: Kovacs (Romania)

AMMONITI: Tomori (M)

Le parole di Pioli

Intervenuto nel post-partita, Stefano Pioli ha commentato la sconfitta amara rimediata in casa contro il Borussia Dortmund. Un estratto delle sue dichiarazioni: “Credo che l’abbiamo persa nel momento in cui potevamo indirizzarla, ma l’abbiamo persa quando abbiamo sbagliato un contropiede 3 contro 1. L’infortunio di Thiaw ha cambiato i nostri equilibri difensivi. Nei momenti dove dovevamo andare sopra, i nostri avversari sono stati più bravi e scaltri di noi. E’ chiaro che è stato una serata deludente. Avevamo una grandissima opportunità e ci pesa non avercela fatta. Abbiamo il dovere di andare a Newcastle e cervare di vincere. Abbiamo una piccola possibilità e andremo lì a giocarcela“.