Vai al contenuto

Gino Cecchettin, interviene Mauro Corona e va su tutte le furie: cos’è successo

Gino Cecchettin, interviene Mauro Corona e va su tutte le furie: cos’è successo

Gino Cecchettin, interviene Mauro Corona e va su tutte le furie: cos’è successo – La maggior parte degli italiani sostiene la battaglia di Gino Cecchettin, il padre di Giulia, la ragazza uccisa in Veneto dall’ex fidanzato Filippo Turetta a pochi giorni dalla laurea. Purtroppo però il genitore è finito nel mirino dei soliti “leoni da tastiera”, come ha raccontato lo stesso Cecchettin ospite da Fabio Fazio a “Che tempo che fa”. L’avvocato della famiglia della 22enne massacrata ha già annunciato querele (due sarebbero state già presentate) per attacchi sui social ritenuti inaccettabili. Sulla questione è intervenuto a “È sempre Cartabianca” lo scrittore Mauro Corona, che con la sua solita schiettezza ha detto senza freni quel che pensa di questi haters. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Giulia Cecchettin com’è morta? La possibile dinamica del delitto

Leggi anche: Funerali di Giulia Cecchettin: il pensiero del vescovo per Filippo Turetta

Gino Cecchettin 2 879x1024

Gino Cecchettin, interviene Mauro Corona e va su tutte le furie: cos’è successo

A “Che tempo che fa” il padre di Giulia Cecchettin ha ripercorso con il supporto del conduttore la disperazione per la morte della figlia Giulia, culminato con il potente discorso pronunciato ai funerali. “Il mio discorso è nato da un profondo dolore, dal cercare di capire quali possano essere state le cause che mi hanno portato a vivere questa tremenda avventura. Ho una mente razionale e mi sono astratto dal dolore per capire dove avessi sbagliato e per cercare di dare un aiuto a chi ancora ha la possibilità di salvarsi”. Tra i passaggi più significativi, quello sull’odio convertito in amore: “Viene normale provare rabbia e odio, ma io volevo essere come Giulia. E sono risucito ad azzerare la rabbia el’odio. Ancora oggi, con questo ragionamento forse troppo razionale, io voglio amare e non odiare, perché l’odio porta via energie”. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Filippo Turetta, perché i genitori non sono andati al funerale di Giulia

Leggi anche: Filippo Turetta, la lettera dei detenuti: cos’è successo in carcere

Mauro Corona 1 898x1024
Bianca Berlinguer 876x1024

Il padre di Giulia nel mirino degli haters: attacchi inaccettabili

Da Fazio Gino Cecchettin ha detto che il problema della violenza contro le donne è serio: “Il patriarcato significa che c’è un concetto di possesso e forse è quello il cuore della faccenda: la donna vista come proprietà di qualcuno. Utilizziamo oggi espressioni come ‘la mia donna’. Sembra innocua, ma non è così. Anche nel quotidiano dobbiamo iniziare a cambiare il modo di intraprendere una visione della società”. Tra i suoi piani la volontà di fondare un’associazione: “Mi impegnerò ancora in questa battaglia. Ora devo riprendere un po’ di forza. Fondare una fondazione è qualcosa che sta nei nostri piani”. Un uomo distrutto, che ha perso la moglie e la figlia. Su Gino Cecchettin, che è stato aspramente criticato sui social, tra le tante cose, per la scelta di recarsi a “Che tempo che fa”, ha speso qualche parola Mauro Corona. (continua a leggere dopo le foto)

Corona 2 877x1024

“È sempre Cartabianca”, Mauro Corona scatenato difende Gino Cecchettin

Nel corso del consueto colloquio con la conduttrice Bianca Berlinguer che caratterizza la prima parte di “È sempre Cartabianca”, lo scrittore ha tuonato: “Gli insulti a Gino Cecchettin sono cose da vermi”. Lo stesso ha poi aggiunto: “Mi piacerebbe incontrare questo papà e i suoi figli”. Corona in seguito ha toccato altri argomenti di attualità. Tra cui il desolante rapporto Censis sulla società del nostro Paese, che invecchia sempre più: “Gli italiani descritti come fragili e sonnambuli? Purtroppo le persone si trovano in difficoltà per la situazione generale e anche un po’ per certe paure inculcate dai media. La gente è avvilita per tanti motivi, anche per cause politiche”.