Vai al contenuto

Furgone contro un camion: tragico incidente sulla statale

Furgone contro un camion: tragico incidente sulla statale

Violento scontro tra un furgone della manutenzione stradale e un tir nella mattinata di oggi, venerdì 26 gennaio 2024, intorno alle 6. Sono intervenuti sul luogo la Polizia stradale, i vigili del fuoco e ambulanze del 118, mentre la strada è stata chiusa al traffico veicolare per permettere lo sgombero della carreggiata e i rilievi della polizia. Secondo una prima ricostruzione, sembra che il furgone abbia urtato il tir e sfortunatamente, il risvolto è stato tragico. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Matteo muore improvvisamente a soli 10 anni: cos’è successo

Leggi anche: Fleximan, cosa rischia adesso: i reati e le pene per chi abbatte gli autovelox

incidente statale 100 683x1024
incidente stradale 683x1024

Gioia del Colle, violento scontro tra furgone e tir

Lo scontro è avvenuto sulla strada statale 100 che collega Bari a Taranto, in direzione sud e nei pressi dello scalo aeroportuale di Gioia del Colle. Tre gli operai a bordo del furgone che si è scontrato con un tir. Secondo una prima ricostruzione, sarebbe stato il furgone della manutenzione a schiantarsi contro il mezzo pesante, fermo a bordo della carreggiata. L’incidente è avvenuto in direzione sud, verso la città di Taranto, e ha reso necessario la chiusura della strada statale 100 per permettere i soccorsi e tutto il resto. Traffico in tilt quindi con disagi, rallentamenti e code fin dal primo mattino. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Allarme Conad, scatta il ritiro del prodotto: possibile presenza di corpi estranei

Leggi anche: Tragico incidente, Saverio muore a 22 anni: le sue ultime parole

incidente gioia del colle 683x1024

Gioia del Colle, incidente sulla statale 100: un morto e due feriti

Un operaio della manutenzione stradale è morto durante lo scontro avvenuto questa mattina tra un furgone e un tir. L’uomo era a bordo del mezzo con altri due colleghi. Feriti gravemente anche l’autista del furgone e un altro operaio, trasportati d’urgenza presso gli ospedali “Di Venere” a Bari e “Miulli” ad Acquaviva, dove si troverebbero in condizioni critiche.