Vai al contenuto

Tragedia sul campo da calcio, malore choc per un 15enne: è morto poco dopo

Tragedia sul campo da calcio, malore choc per un 15enne: è morto poco dopo

Un ragazzo di 15 anni è morto a causa di un malore durante un allenamento di calcio. È successo ieri, mercoledì 17 gennaio 2024. Il giovane era concentrato nell’allenamento mentre ad un certo punto si è sentito male. Il ragazzo quindi si è fermato e ha chiesto aiuto al suo allenatore. L’uomo appena ha capito che il ragazzo aveva qualcosa di grave, ha chiamato subito l’ambulanza, ma purtroppo gli sforzi dei soccorritori sono risultati vani: il 15enne è morto poco dopo il suo arrivo in ospedale. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Omicidio di Giulia Tramontano, le dichiarazioni di Impagnatiello al processo

Leggi anche: Kate Middleton, l’ospedale e la malattia: cosa si sa fino ad ora

sebas 683x1024

Valladolid, malore per un ragazzo di 15 anni durante l’allenamento di calcio: muore poco dopo

Sebas mercoledì pomeriggio stava partecipando a un allenamento di calcio insieme alla sua squadra, lo Zaratán Cadet B di Valladolid. A un certo punto, però, si è accorto che qualcosa non andava e si è fermato, chiedendo aiuto ai suoi allenatori. I sintomi? Vertigini e un formicolio alle mani. Quando gli allenatori si sono accorti che non stava migliorando, hanno chiamato i soccorsi. Il giovane è morto in ospedale poco dopo. (Continua dopo le foto)

Leggi anche: Supermercati, la classifica dei migliori secondo Altroconsumo

Leggi anche: Governo Meloni, il nuovo piano pandemico: le previsioni da brividi

sabes morto 15 anni 683x1024

Le parole degli allenatori

Gli allenatori, Manuel Gallego e Juan José Fernández, pensavano che si trattasse di un problema relativo all’allenamento. “Pensavamo potesse essere un problema di digestione o un calo di zuccheri, ma quando ha iniziato a toccarsi lo sterno e dirci che sentiva un formicolio alle mani, abbiamo deciso di portarlo di corsa in ospedale”, ha spiegato al quotidiano spagnolo El Mundo. La morte di Sebas ha sconvolto tutti e ora il Club Sportivo Zaratán sfoggia un nastro nero sul logo come segno di lutto per la morte di uno dei suoi cadetti. (Continua dopo le foto)

incidente a20 683x1024

Il ricordo di Sebas

Il club sportivo ha espresso il suo dolore per la perdita del giovane giocatore e ha deciso di sospendere partite e allenamenti fino alla prossima settimana in segno di lutto. “Non ci sono parole per descrivere quanto tutto questo sia difficile. Siamo devastati dalla morte del nostro giocatore Sebas. Vogliamo esprimere le nostre più sentite condoglianze alla sua famiglia”. Anche il sindaco di Valladolid, Roberto Migallon, ha parlato della morte di Sebas, dichiarando che si tratta di un “giorno molto triste” per tutta la comunità.