Vai al contenuto

Festa tra vip italiani finisce malissimo: la polizia è costretta ad intervenire

Festa tra vip italiani finisce malissimo: la polizia è costretta ad intervenire

Festa Vip Forte dei Marmi, interviene la polizia: cos’è successo. Una festa finita nel peggiore dei modi quella organizzata all’interno del Bagno Annetta di Forte dei Marmi. La festa sulla spiaggia dove essere l’evento glamour dell’estate 2023. Sulla spiaggia più famosa della Toscana c’erano diversi volti noti come i calciatori Leonardo Bonucci e Riccardo Saponara, il conduttore televisivo Rudy Zerbi e gli attori Marco Bocci con Laura Chiatti. Tavoli apparecchiati in riva al mare, palco con troni e dj, musica e giochi acrobatici. Il video della serata ad un certo punto è stato pubblicato sui social e così è scoppia subito la polemica. Vediamo nel dettaglio che cos’è successo. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: La famosa figlia vip ha sposato il calciatore: nozze a sorpresa, ci sono anche loro

Leggi anche: La vip devastata dalla chirurgia, la trasformazione choc spiazza tutti

Screenshot 14495
Screenshot 14494

Leggi anche: La super vip diventa mamma bis a 53 anni: l’annuncio a sorpresa

Leggi anche: “GF Vip”, addio allo storico volto: la conferma è ufficiale

Festa Vip Forte dei Marmi, interviene la polizia: cos’è successo

Quella che doveva essere una cena in spiaggia con una pedana e qualche tavolo si è invece trasformata in un evento con esibizioni dal vivo su un palco e tavoli in riva al mare. In poche ore la festa Vip a Forte dei Marmi si è trasformata in un evento glamour che ha fatto infuriare il sindaco della città. Tra i presenti, Leonardo Bonucci, Riccardo Saponara, Rudy Zerbi e gli attori Marco Bocci e Laura Chiatti. I volti vip hanno però fatto indignare il sindaco Bruno Murzi, da lui definiti come coloro che “nel nostro Paese fanno come gli pare, credendo di passarla liscia”. Il motivo di tanta indignazione? L’organizzazione dell’evento. “La festa così come si è svolta – afferma il sindaco – non è mai stata da noi autorizzata e coloro che l’hanno organizzata ne erano ben consapevoli. Naturalmente è intervenuta la polizia municipale, facendo i doverosi rilievi e stiamo valutando tutte le irregolarità”. Lo stabilimento balneare, come riportato da La Nazione e da Libero, aveva fatto richiesta per la cena e per l’installazione di una pedana, di un impianto di diffusione sonoro ai lati della stessa, illuminazione dell’area interessata e tappeti di cocco, il tutto nella misura prevista dall’ordinanza sindacale.

Nei giorni scorsi poi aveva richiesto all’ufficio Demanio l’autorizzazione all’ingresso sulla spiaggia di un mezzo per trasportare le attrezzature. “Impavidamente e con assoluta arroganza – aggiunge Murzi – sono sui social video e foto della serata inaccettabili, con tavoli apparecchiati quasi in riva al mare, un palco invece di una pedana, troni, dj e performance d’acrobati con musica alta e addirittura l’esposizione di un veicolo sulla spiaggia. L’Unione Proprietari Bagni mi auguro possa intervenire: questa volta non si tratta di nuovi concessionari avulsi dalle tradizioni ma di chi dovrebbe conoscere bene il genius loci e le regole del paese. Questi episodi non fanno bene alla categoria”. (Continua a leggere dopo la foto)

bonucci
laura chiatti

Forte dei Marmi

Forte dei Marmi è un comune italiano di 7 133 abitanti della provincia di Lucca in Toscana. Località marittima di villeggiatura affacciata sul Mar Ligure, prende il nome dal fortino che sorge al centro della città, voluto dal granduca Leopoldo a difesa dell’approdo, e dai marmi che dalle Alpi Apuane, poco distanti, venivano trasportati fino al pontile per poi prendere la via del mare. Il turismo a Forte dei Marmi ha radici antiche. Nacque alla fine dell’Ottocento quando le famiglie benestanti dell’entroterra versiliese scendevano verso la “Marina” per respirare la benefica aria di mare e fare le sabbiature. Il boom del turismo si ebbe nel dopoguerra ed in particolare negli anni sessanta quando sempre più famiglie amavano trascorrere qui l’estate dando vita a numerose case al mare e alberghi. Oggi rimane viva la vocazione di turismo d’élite in quanto la zona è frequentata da facoltosi imprenditori, liberi professionisti, industriali, politici, personaggi dello spettacolo, dello sport e della finanza.